Stampa 3D: 6,7 milioni di stampanti nel 2020

Già il 2016 si chiuderà con un +107% sul 2015, ma saranno soprattutto i prossimi quattro anni a decretare la definitiva maturazione del mercato delle stampanti 3D.

Gartner ha rilasciato nuove stime per il mercato delle stampanti 3D, che a fine 2016 dovrebbe raggiungere circa 456.000 pezzi venduti raddoppiando così la cifra toccata a fine 2015 (circa 220.000 pezzi). Una crescita insomma innegabile e che è destinata ad aumentare notevolmente nei prossimi quattro anni, visto che nel 2020 Gartner stima 6,7 milioni di stampanti 3D vendute a livello globale.

Per ora insomma quelli del 3D Printing sono numeri tipici di un mercato di nicchia, ma la crescita prevista nei prossimi anni appare molto significativa e, secondo Gartner, ciò dipenderà soprattutto dal costante allargamento dell’utilizzo di queste stampanti anche da un numero sempre più grande di utenti consumer, oltre che naturalmente dalle aziende.

Dal punto di vista tecnologico il mercato delle stampanti 3D vede oggi competere sette differenti tecnologie, anche se sarà quella ad estrusione a guidare il mercato da qui al 2020 grazie al basso costo della materia prima; previsioni incoraggianti però anche per tecnologia stereolitografica, che crescerà rapidamente con l’arrivo di nuovi attori sul mercato.

Webinar Cloud Ibrido Azure Stack HCI

Webinar 23/06: accendi il potere dell'ibrido

Scopri come con Fujitsu PRIMEFLEX per Microsoft Azure HCI puoi creare facilmente un cloud ibrido su infrastruttura iperconvergente, gestibile con gli strumenti di amministrazione di Windows REGISTRATI ORA >>

L’ambito di utilizzo da qui al 2020 sarà ancora prevalentemente lo sviluppo dei prototipi, di particolari parti e di prodotti finiti altamente standardizzati. A permetterlo sarà anche il perfezionamento dei materiali e, ad approfittare di ciò, sono già ora i produttori di componenti aerospaziali e in ambito militare per creare parti di ricambio in bassissimi volumi, partendo da progetti particolarmente complessi. Le regioni che crescono di più sono il Nord America e l’Europa occidentale, ma anche il mercato cinese e quello che fa riferimento all’area Asia-Pacifico faranno sentire la propria influenza nei prossimi anni.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

AUTOREFrancesco Destri
Francesco Destri
Collaboratore Francesco segue il mondo della tecnologia dal 1999, scrivendo per numerose testate online e cartacee. È specializzato soprattutto in tecnologia B2B, hardware e nuovi media.