Nuovo test di UPS per la consegna con i droni

L’azienda vuole migliorare la propria rete di consegne tramite droni, anche se le attuali regole sul volo di veicoli autonomi impongono restrizioni

ups-drone

UPS prosegue i suoi test per la consegna con i droni. L’ultimo è stato effettuato questa settimana a Lithia, in una zona rurale della Florida. Il drone è decollato dal tetto di un camion UPS, opportunamente modificato, ed è tornato autonomamente al veicolo dopo aver fatto la sua consegna. L’idea è che il conducente possa proseguire il suo percorso mentre il drone effettua una consegna.

Pensate a un percorso triangolare in cui i punti di consegna sono a miglia di distanza dalla strada. L’invio di un drone per effettuare anche una sola di quelle consegne può evitare di percorrere costose distanze”, ha dichiarato Mark Wallace, senior vice president of global engineering di UPS. “E’ un grande passo avanti per migliorare l’efficienza della nostra rete e, allo stesso tempo, ridurre le emissioni”.

UPS sta sperimentando da tempo la consegna attraverso i droni. Lo scorso settembre, per esempio, la società ha utilizzato con successo un drone per consegnare medicinali in un’isola vicino a Boston.

ADV
Webinar IVA spese di viaggio

Resilienza del business: le priorità digitali delle medie imprese italiane nel 2021

Come si stanno muovendo i tuoi concorrenti per affrontare le sfide poste dai nuovi modelli organizzativi del lavoro? Questo white paper di IDC indica le priorità di spesa delle PMI su tre filoni: remote working, sicurezza e protezione dei dati. SCARICA IL WHITE PAPER >>

Al momento, tuttavia, la società non può utilizzare in modo efficace i droni per le consegne commerciali. Secondo le regole della FAA, infatti, un autista UPS dovrebbe essere in grado di seguire il drone durante il volo di andata e ritorno per la consegna. Di fatto, quindi, non ci sarebbe un vero risparmio in termini di strada percorsa e di tempo.

 

 

 

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

AUTOREMagdalena Petrova
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.