Google punta a consegnare merci con i droni nel 2017. Lo ha dichiarato Dave Vos, responsabile Project Wing a Google X, in occasione di una conferenza a Washington, secondo quanto riportato da Reuters. Le dichiarazioni di Vos sono arrivate a un giorno di distanza dalla riunione del gruppo di lavoro che si incontrerà per discutere sulla regolamentazione dei droni in ambito commerciale.

Google sta lavorando sulla consegna attraverso droni da almeno un anno e il suo progetto fu divulgato nel mese di agosto 2014, quando rilasciò un video, girato in Australia, che mostra un prototipo di drone.

In un test, un drone di Google lancia un pacchetto a terra nel Queensland, in Australia

In un test, un drone di Google lancia un pacchetto a terra nel Queensland, in Australia

Da allora, Google non ha detto molto sul progetto, ma alcune delle sue recenti ricerche sono state svelate il mese scorso, quando un venture capitalist della Silicon Valley ha caricato su Twitter un video che mostra un nuovo modello di drone firmato Google.

Il gigante di Mountain View si trova ad affrontare la potenziale concorrenza di Amazon e Wal-Mart. Entrambe le aziende hanno infatti dichiarato che stanno lavorando su una tecnologia simile.

Prima che questi servizi possano essere operativi, devono essere riviste le norme che regolano il volo di veicoli senza pilota. Allo stato attuale, secondo le regole della Federal Aviation Administration (FAA) i droni commerciali possono volare solo rimanendo nel campo di visibilità dei loro operatori. E questo non consente di utilizzarli in modo redditizio per la consegna di merci.

All’inizio di quest’anno Vos ha dichiarato che è a favore di un sistema computerizzato di gestione del traffico aereo per i droni, che approvi i voli e impedisca collisioni tra i mezzi.

La FAA si sta muovendo per rafforzare le restrizioni ai droni commerciali e potrebbe presto richiedere la registrazione e l’identificazione di piccoli quadrirotori e simili.

Prenderà il via oggi un incontro di tre giorni su questi temi. Vos sarà co-presidente dell’evento, al quale parteciperanno 25 aziende e organizzazioni coinvolte nel settore droni, la FAA e il Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti.