Realtà virtuale: non è un gioco

realtà virtuale

Quando si parla di realtà virtuale, è facile pensare ai videogiochi e alle applicazioni per l’intrattenimento, ma è solo uno degli aspetti di questa tecnologia, peraltro al momento piuttosto marginale. Il vero successo della realtà virtuale sta invece emergendo sul fronte aziendale, in particolare per la comunicazione B2B e in parte per quella B2C, come strumento innovativo, comodo e persino conveniente per mostrare le aziende a clienti e pubblico.

Uno dei contesti più promettenti per la realtà virtuale in ambito business è quello delle fiere. Grazie all’utilizzo di foto e video a 360 gradi o di rendering 3D, contestualizzati all’interno di specifiche app da usare con i visori 3D, è possibile immergere lo spettatore all’interno di ambienti che non sarebbe altrimenti possibile allestire, come grandi showroom, impianti di produzione e magazzini, permettendogli di spostarsi liberamente, guardarsi intorno e interagire con alcuni elementi prestabiliti. La realtà virtuale permette inoltre di mostrare il risultato finale di progetti ancora in fase di sviluppo, garantendo un’esperienza immersiva che non può essere raggiunta tramite gli strumenti di comunicazione classici, dai video ai mockup.

Sul fronte dell’hardware, attualmente c’è solo l’imbarazzo della scelta: da Oculus Rift a Samsung Gear VR, le opzioni di sviluppo sono molteplici. Gli elementi da prendere in considerazione in fase di scelta, oltre al mero costo di acquisto, sono principalmente la potenza di calcolo necessaria all’esecuzione e la portabilità. Sistemi come Oculus Rift, basati su una postazione PC, permettono di gestire scenari complessi in grafica 3D con trasformazioni dinamiche, ma richiedono stazioni fisse, mentre quelli più snelli che sfruttano dei “semplici” smartphone hanno maggiori limitazioni in fase di sviluppo, ma possono essere trasportati facilmente e utilizzati in qualsiasi ambiente.

Tra i casi italiani che hanno ottenuto maggiore attenzione in questo settore vanno ricordati quelli di Edison, che ha realizzato delle postazioni VR con Oculus per mostrare al pubblico i propri impianti, e di MSC Crociere, che ha realizzato app 3D per iOS e Android liberamente scaricabili, per portare i futuri clienti nel cuore delle proprie navi.

I costi di realizzazione delle installazioni in realtà virtuale sono più contenuti di quanto si possa immaginare, con prezzi che mediamente vanno da 10.000 a 30.000 euro per un progetto completo, hardware compreso. Non si parla quindi di budget riservati solo alle grandi multinazionali, bensì di investimenti facilmente alla portata di aziende di medie e grandi dimensioni.

 

Realtà virtuale: case history – Giocoplast Natale

realtà virtualeA settembre 2016, Giocoplast Natale, azienda del gruppo Giochi Preziosi, ha richiesto all’agenzia di comunicazione Gruppo Orange una soluzione digitale per presentare il proprio showroom nell’ambito di due fiere di settore, che si sarebbero tenute in contemporanea a Milano e Francoforte. L’esigenza era quella di presentare l’intero allestimento di prodotti, troppo vasto per poterlo portare fisicamente agli eventi, e al tempo stesso di proporre una tecnologia innovativa, per stupire il pubblico professionale.

La soluzione proposta è stata quella di un allestimento in realtà virtuale, su hardware Samsung (Samsung S6 e Gear VR), unendo una parte di grafica 3D per gli ambienti di accesso e di foto o video a 360 gradi per gli showroom, con l’aggiunta di elementi interattivi.

Per la realizzazione del progetto sono stati ripresi tutti gli ambienti dello showroom con foto a 360 gradi in alta definizione, con particolare attenzione ai problemi di esposizione derivanti dalle luminarie natalizie, mentre venivano sviluppati in grafica 3D gli ambienti iniziali per accedere alle varie sezioni.

Una volta inserite le immagini a 360 gradi all’interno dell’app, sono state arricchite con diversi elementi interattivi, in particolare con la possibilità di selezionare i prodotti più importanti e farne apparire, sempre all’interno della realtà virtuale, una scheda di presentazione, con foto e descrizione.

L’app, completata a gennaio 2017, è stata utilizzata con grande successo nel corso delle due fiere previste. Giocoplast Natale ha ricevuto quasi il doppio delle visite da parte di clienti rispetto all’edizione dell’anno precedente e la risposta alla presentazione in realtà virtuale è stata estremamente positiva. Da un punto di vista di costi, il progetto ha permesso di ridurre le spese a circa un decimo di quello che sarebbe stato il budget tradizionale.

CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.

WHITEPAPER GRATUITI

  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper

    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0

    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale GDPR

    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale Data Center

    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro