Il nuovo visore VR di LG si apre e si chiude come un casco

Realizzato in collaborazione con Valve, il nuovo visore VR di LG succede al poco fortunato 360 VR e assomiglia molto di più al HTC Vive.

visore VR di LG

Non ha ancora un nome definitivo e per ora esiste solo una versione per sviluppatori che sarà in distribuzione tra un paio di settimane. Parliamo del nuovo visore VR di LG, la cui uscita sul mercato consumer potrebbe però avvenire anche tra molto tempo e in una versione leggermente diversa da quella odierna.

In ogni caso si tratta di un passo avanti enorme per il produttore coreano rispetto al precedente visore 360 VR, che ha raccolto davvero pochissimi entusiasmi. In questo caso invece LG ha fatto le cose molto più seriamente, sviluppando il visore in partnership con Valve e realizzando un serio sfidante del HTC Vive e dell’Oculus Rift.

visore VR di LG

Parliamo infatti di un visore (da collegare a un PC ben corazzato) con un singolo display da 3,64 pollici e risoluzione QHD 2560 x 1440 pixel, che equivale a 1280×1440 pixel per occhio. Di più rispetto ai 1080 x 1200 pixel per occhio del Vive e del Rift, mentre l’angolo di visuale di 110 grandi è pressoché identico a quello dei visori rivali.

Uno dei punti di forza di questo nuovo visore di LG è la presenza di una visiera frontale che si può alzare o abbassare come se si trattasse di un casco. Una comodità notevole che permette di passare dalla realtà virtuale a quella reale (e viceversa) senza doversi togliere o rimettersi l’intero visore.

Il visore VR di LG ha anche due controller fisici piuttosto simili a quelli di HTC Vive, sebbene dalle prime immagini appaiano un po’ più grandi e non altrettanto compatti. Per il resto invece LG si affiderà a un collegamento al PC tramite cavo e quindi non si tratta ancora di un visore VR wireless di nuova generazione.