Acer e HP: i visori Mixed Reality di Microsoft disponibili negli USA

Sul Microsoft Store americano sono approdati i visori di Mixed Reality targati Acer e HP con prezzi rispettivamente di 299 e 329 dollari.

Windows Mixed Reality

Negli scorsi giorni Microsoft ha inserito sul suo store americano i già noti visori Mixed Reality di Acer e HP. Si tratta più precisamente di Acer Windows Mixed Reality Headset Developer Edition e di HP Windows Mixed Reality Headset Developer Edition, venduti rispettivamente a 299 e a 329 dollari.

Sebbene siano contraddistinti dalla dicitura Developer Edition, i due visori possono essere acquistati da chiunque e si tratta di prodotti molto interessanti visto anche il prezzo, considerando che sempre sullo store USA di Microsoft Oculus Rift (399 dollari), HTC Vive (799 dollari) e soprattutto HoloLens Commercial Suite (3000 dollari) sono molto più costosi.

L’Acer Windows Mixed Reality integra due telecamere frontali per registrare l’ambiente esterno e due display con risoluzione 1.400 x 1.400 pixel, frequenza di aggiornamento a 90 Hz nativi e angolo di visione orizzontale di 95°. Come connessioni troviamo in/out da 3,5 mm, una porta HDMI 2.0 e una USB 3.0. Acer ha integrato anche gli auricolari StarVr e, per quanto riguarda i sensori, troviamo accelerometro, giroscopio, magnetometro e un sensore di prossimità.

visori Mixed Reality

Del tutto simili le specifiche tecniche del visore HP, con entrambi i modelli che non necessitano di sensori di tracciamento interni eliminando così la necessità di telecamere esterne o marcatori come nei tradizionali visori per la realtà virtuale.

I prezzi così bassi rispetto agli HoloLens si spiegano anche con il fatto che questi visori Mixed Reality non integrano alcun componente computazionale. Per utilizzarli bisogna infatti collegarli a un PC con Windows 10 in versione Creators Update e ciò implica il fatto che si deve comunque dipendere da un cavo che limita inevitabilmente la libertà di movimento. Il lato positivo della cosa invece è che Acer e HP sono riuscite a mantenere il peso dei loro visori a circa 350 grammi contro i 579 grammi di HoloLens.

Contrariamente alle aspettative, che parlavano di configurazioni hardware non particolarmente potenti per poter utilizzare questi visori, è richiesto in realtà un PC con almeno una GPU Nvidia GTX 980/1060, 16 GB di RAM e processori Intel Core i7 o AMD Ryzen 7 1700, che non sono proprio componenti a buon mercato. Microsoft non ha ancora annunciato una finestra di lancio dei due visori al di fuori degli USA, ma è probabile che li vedremo dalle nostre parti già entro fine anno.