Prepariamoci al caos delle reti IoT

Le diverse esigenze di rete dei dispositivi IoT, soprattutto in tempi di pandemia, potrebbero costringere le aziende ad avere a che fare con molte tecnologie di connettività.

edge

L’enorme numero di opzioni di connettività disponibili per le reti IoT creerà il caos nel prossimo anno secondo una serie di previsioni appena rilasciate da Forrester Research nel report Predictions 2021: Internet Of Things (IoT). Poiché non esiste un’unica opzione di connettività che soddisfi ogni caso d’uso per l’IoT, le aziende dovrebbero aspettarsi di navigare in un panorama che include opzioni proprietarie a basso consumo come Zigbee, standard senza licenza come Bluetooth, varietà pubbliche e private di 5G, Wi-Fi e persino satellite per far funzionare le distribuzioni IoT.

Il 2021 vedrà effettivamente i tassi di utilizzo del 5G e del Wi-Fi rallentare sostanzialmente a causa del mercato “sconnesso” della connettività IoT e parte di quella spesa andrà verso opzioni satellitari e altre soluzioni a basso consumo, che l’anno prossimo dovrebbero vedere il 20% in più di interesse.

Gran parte di tale interesse che, presumibilmente, si traduce in utilizzo e vendita, potrebbe essere nel mercato sanitario, poiché la diffusione di COVID-19 ha portato a sostanziali aumenti degli investimenti nella tecnologia sanitaria digitale e remota. I dispositivi indossabili e i sensori remoti per valutare la salute dei pazienti a casa sono improvvisamente più rilevanti che mai in seguito alla pandemia. L’interesse dei consumatori è in aumento grazie al fattore convenienza e, secondo Forrester, agli assicuratori piace la possibilità di avere dati aggiuntivi sui loro pazienti.

adv

dispositivi iot

Altrove, mentre l’uso complessivo degli spazi per uffici sembra destinato a rimanere storicamente basso sempre a causa della pandemia, le aziende che intendono tornare ai loro uffici in previsione del calo dei livelli di COVID-19 potrebbero implementare molte applicazioni IoT per mantenere i dipendenti al sicuro e migliorare l’efficienza. Forrester cita l’illuminazione intelligente, il monitoraggio ambientale, il monitoraggio dell’attività basato su sensori e i sistemi di utilizzo dello spazio come potenziali casi d’uso dell’IoT negli uffici intelligenti.

Infine, il 2021 sarà l’anno in cui le macchine connesse entreranno nel mainstream dell’uso industriale. Sebbene i macchinari connessi siano in circolazione da molto tempo, Forrester ha affermato che, fino a tempi recenti, molti utenti erano riluttanti a utilizzare i dispositivi connessi al massimo delle loro capacità. Ancora una volta, il COVID-19 ha richiesto un cambiamento.

I modelli più approfonditi di utilizzo dell’IoT industriale, come la manutenzione predittiva e il business-as-a-service, seguiranno una diffusione diffusa man mano che la connettività di base diventerà sempre più comune.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!