Droni: i progetti più interessanti

I big dell'IT sono molto interessati allo sviluppo dei droni. Ecco a cosa lavorando AT&T, Cisco, IBM e Microsoft

1Grandi idee in volo

Aziende IT e fornitori di rete stanno sviluppando progetti sui droni, il che non è sorprendente dal momento che i veicoli aerei senza equipaggio (UAV, unmanned aerial vehicles) si stanno rivelando molto utili per diverse applicazioni. Ecco i progetti commerciali legati ai droni che sono stati presentati finora.

2AT&T e Intel: connettività LTE

Le due aziende stanno collaborando per verificare il funzionamento di veicoli UAV – dotati di modem Intel e tecnologia di prevenzione delle collisioni – sulla rete LTE di AT&T, “una rete progettata per collegare i dispositivi a terra”. Hanno dato un’anteprima del progetto al Mobile World Congress di quest’anno. I team Internet of Things e Foundry di AT&T stanno lavorando con Intel per esplorare i vantaggi dell’LTE per supportare streaming video, trasmissione telematica e condivisione informazioni sui voli, tenendo conto di interferenze del segnale e dell’altitudine. AT&T vuole sfruttare la propria infrastruttura wireless per l’Internet delle cose, e i droni sono una parte di questa equazione.

3Microsoft: Project Premonition

Microsoft Research ha collaborato con Johns Hopkins, l’Università di Pittsburgh e l’Università di St. George per realizzare droni in grado di catturare insetti, sui quali vengono poi condotte analisi di sequenziamento del DNA basate su cloud per individuare eventuali malattie infettive emergenti. Il progetto è creare un sistema mondiale. Tra i contributi di Microsoft ci sono la protezione dei droni contro attacchi hacker e il controllo del software di navigazione dei droni.

4IBM: Bluemix e Quadroccino

Bluemix di IBM consente lo sviluppo rapido e sicuro di applicazioni in cloud, anche per l’Internet delle cose … che comprende i droni. Tra le applicazioni che sono state presentate c’è la possibilità di guidare un drone con comandi vocali e quindi analizzare le immagini che ha scattato in volo. A cui si aggiunge la possibilità di portare il caffè tramite un drone.

5IBM Research: Ping Pong

C’è un altro progetto di IBM. Il sistema sviluppato al Watson Research Center è un drone che gioca a ping pong…ma non si tratta solo di un gioco: permette di studiare computer vision, calcolo ad alta efficienza energetica, tracciamento di oggetti, dinamiche di movimento. Un obiettivo di IBM è rendere il drone in grado di svolgere le sue applicazioni indipendentemente dalla qualità della connettività.

6Verizon: aiuta la NASA a tracciare i droni

Insieme a startup come Airware e università come quella di San Jose State, Verizon sta aiutando la NASA a trovare il modo di monitorare, gestire e salvaguardare un cielo sempre più affollato. Tra i contributi di Verizon: capire se le torri cellulari possono svolgere un ruolo nelle comunicazioni e nelle strategie di sorveglianza che coinvolgono droni commerciali e civili. Nel mese di aprile la NASA ha presentato il suo drone più avanzato per la gestione del traffico.

7Cisco & Dimension Data: salvare i rinoceronti

Questi fornitori collaborano per proteggere i rinoceronti dai bracconieri in una riserva di caccia del Sud Africa, utilizzando droni con telecamere a raggi infrarossi per sorvegliare attività sospette. Le società hanno anche costruito una rete sicura, che include hotspot Wi-Fi, per condurre il monitoraggio e analizzare i dati.

8Qualcomm investe nelle startup

Lo scorso anno Qualcomm, che sta costruendo i processori Snapdragon per droni e altri dispositivi robotici, ha invitato dieci startup nel suo campus di San Diego per supportare le loro attività. Nel progetto, durato qualche mese, Qualcomm ha investito più di un milione di dollari. L’azienda ha anche una propria divisione impegnata nelle ricerche sui droni.

WHITEPAPER GRATUITI