Come scegliere il dispositivo o i sensori IoT giusti per la vostra azienda

Per aumentare l'efficienza e raggiungere gli obiettivi, dovete considerare cinque importanti fattori per assicurarvi di applicare i giusti dispositivi IoT all'applicazione giusta.

sensori iot

La tecnologia IoT sta fiorendo a una velocità vertiginosa e ha dimostrato di offrire opportunità senza precedenti per le aziende di tutte le dimensioni. Si stima che entro il 2030 circa 50 miliardi di dispositivi IoT saranno in uso in tutto il mondo. Con la tecnologia IoT, le aziende stanno entrando in un mondo in cui le operazioni vengono gestite in remoto con dati in tempo reale.

I dispositivi e i sensori IoT aiutano le aziende di tutte le dimensioni a risparmiare sulle bollette dei magazzini/uffici e a gestire le operazioni in modo più efficiente. Ad esempio, i sensori IoT possono misurare l’occupazione degli ambienti in qualsiasi momento e gestire le luci o programmare il termostato di conseguenza per ridurre al minimo il consumo di energia.

I sensori IoT raccolgono un’ampia varietà di informazioni da prodotti o risorse, come la posizione e lo stato delle condizioni di temperatura, umidità, ecc. utilizzati nella supply chain. I dispositivi e i sensori IoT forniscono inoltre insight per aiutare le aziende a comprendere lo stato in tempo reale e futuro dei loro prodotti o risorse.

ADV
Siemens Industria 4.0

Industria 4.0: una guida per integrare funzione IT e reparti di produzione

Riuscire a far parlare tra loro sistemi e apparati dei mondi IT e OT è la chiave per sbloccare la trasformazione digitale nell’industria. Per farlo, è necessario cominciare a far parlare tra loro le persone di questi due domini di competenza. Scopri di più >

Le aziende sono consapevoli che i dispositivi o i sensori IoT possono aumentare la redditività delle loro operazioni. Ma molte faticano a selezionare il dispositivo o il sensore IoT corretto che soddisfi le loro esigenze specifiche. La selezione del dispositivo o dei sensori IoT giusti può aiutare le aziende ad aumentare l’efficienza e a raggiungere rapidamente gli obiettivi e ci sono quindi importanti fattori da considerare quando si scelgono dispositivi o sensori IoT per assicurarsi di applicare i dispositivi giusti all’applicazione giusta.

Precisione

Come qualsiasi altro dispositivo convenzionale, l’accuratezza del dispositivo o sensore IoT è importante per garantire un utilizzo efficiente del dispositivo in una particolare posizione. Il dispositivo o il sensore IoT dovrebbe essere in grado di tracciare le informazioni richieste con precisione.

Ad esempio, i sensori che raccolgono dati di temperatura in tempo reale possono funzionare meravigliosamente per un’azienda biotecnologica che ha bisogno di monitorare da vicino il materiale biomedico sensibile alla temperatura. Le aziende dovrebbero considerare l’accuratezza e le prestazioni del dispositivo o del sensore IoT per garantire che anche situazioni come variazioni di temperatura minori vengano percepite in tempo reale e, in caso, facciano attivare avvisi o allarmi.

Costo

La misurazione del costo dei dispositivi o dei sensori IoT rispetto al ritorno sull’investimento è un aspetto importante del processo decisionale. Le aziende dovrebbero considerare fattori come la riutilizzabilità, la scala o la gamma offerta, l’infrastruttura necessaria per l’implementazione di dispositivi o sensori IoT e il rispetto del budget stabilito. Anche l’amministrazione dei dispositivi IoT aumenta il costo, quindi i dispositivi facili da usare e da mantenere possono aiutare a migliorare il ROI.

Sicurezza

I dispositivi IoT connessi alle reti aziendali sono vulnerabili a una serie di minacce alla sicurezza. È quindi fondamentale per le aziende comprendere i punti di connessione del dispositivo o sensore IoT prima di incorporarlo nelle operazioni aziendali. La sicurezza è compromessa molte volte perché gli utenti finali non sono consapevoli delle connessioni che un dispositivo o un sensore IoT stabilisce nell’ecosistema IoT. Pertanto, le aziende dovrebbero ricercare e controllare lo standard di sicurezza del dispositivo o del sensore prima di incorporarlo nell’azienda.

tecnologia AEC

Longevità

Se un sensore IoT possa essere utilizzato o meno per molti anni è una considerazione importante. Inoltre, è importante anche determinare se il dispositivo è universale nella sua applicazione attraverso i processi aziendali. I dispositivi IoT possono essere distribuiti per lungo tempo e mantenuti in remoto, quindi è importante conoscere il ciclo di vita delle prestazioni nel tempo e il tasso di invecchiamento del dispositivo all’interno di un ambiente in evoluzione. La riduzione delle prestazioni dei dispositivi può comportare enormi perdite in situazioni in cui, ad esempio, dispositivi o sensori monitorano prodotti sensibili alla temperatura che vengono trasportati in una catena di approvvigionamento. Pertanto, dovrebbe essere considerato l’investimento in sensori IoT che hanno una durata maggiore.

Connettività

In un ecosistema IoT, la connettività è una componente cruciale. Le reti IoT utilizzano un’ampia gamma di protocolli di comunicazione diversi, inclusi i protocolli a corto raggio (come ZigBee, Bluetooth, Wi-Fi), reti mobili o protocolli radio a lungo raggio (come LoRa, NFC). Pertanto, i dispositivi o i sensori IoT dovrebbero essere in grado di connettersi e supportare questi e altri protocolli di comunicazione.

Il processo di adozione dell’IoT nella vostra azienda può essere scoraggiante, ma le piattaforme IoT semplificano il processo di selezione dei dispositivi in base alle esigenze specifiche di un’organizzazione e riducono i tempi di sviluppo. Piattaforme IoT, fornitori di servizi e partner di integrazione aiutano le aziende a creare connettività IoT e gestire in modo efficiente i dispositivi IoT. I giusti dispositivi IoT vengono determinati conducendo una valutazione con esperti di soluzioni, identificando le carenze delle attuali condizioni operative e amministrando i dispositivi IoT da remoto. Alcuni casi d’uso di sensori IoT e dispositivi di monitoraggio incorporati nelle soluzioni IoT sono il monitoraggio delle risorse, il rilevamento di porte o finestre, il monitoraggio e la conservazione dell’energia, ecc.

Piattaforme come Cubica PropSight e Particle possono tracciare, monitorare e gestire più dispositivi IoT da un’unica dashboard. È possibile visualizzare i dati in tempo reale acquisiti dai dispositivi IoT accessibili tramite una dashboard da un’app per smartphone, computer o tablet. Le piattaforme IoT utilizzano anche protocolli di comunicazione come Long Range (LoRa) WAN, Bluetooth (BLE) e Near Field Communication (NFC) per trasmettere dati da un dispositivo IoT di rilevamento a un altro e a Internet. Ad esempio, alcune aziende utilizzano i sensori Bluetooth di Cubica per lo scambio di dati tra postazioni fisse e mobili su brevi distanze.

Conclusione

I dispositivi IoT hanno dimostrato di apportare cambiamenti di grande impatto in molti aspetti delle operazioni aziendali e la capacità dei dispositivi di comunicare con una rete centralizzata aiuta nella raccolta dei dati e nella ricerca di informazioni. L’aumento del numero di dispositivi IoT sul mercato spingerà l’innovazione e la concorrenza nelle imprese e anche se l’adozione di dispositivi IoT per soddisfare esigenze aziendali specifiche a volte può essere complicata, le piattaforme IoT possono aiutare a rendere la transizione facile e senza intoppi.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!