Non che gli assistenti virtuali presenti su smartphone, tablet, PC e speaker smart siano essenziali per la nostra vita quotidiana, ma averli a disposizione può comunque tornare utile, soprattutto se si parla di uno dei migliori esponenti della categoria come Google Assistant. L’erede di Google Now supporterà anche la lingua italiana entro fine anno, sebbene manchino ancora dettagli più precisi sulle tempistiche.

L’ennesima conferma del supporto alla nostra lingua è arrivata nelle scorse ore a IFA 2017 durante la presentazione del nuovo smartphone top di gamma LG V30. Proprio l’arrivo sul nostro mercato di questo modello atteso tra settembre e ottobre potrebbe essere un importante indizio per ipotizzare lo sbarco dell’italiano su Google Assistant nello stesso periodo e, forse, proprio l’LG V30 potrebbe essere il primo smartphone a supportare l’italiano nell’assistente virtuale di Google.

google assistant

Assistant che comunque si potrà installare anche su altri smartphone con a bordo Android 6.0 Marshmallow o versioni superiori. Le funzioni di Google Assistant sono numerose e, grazie al machine learning, questo software è in grado di capire con maggior naturalezza le richieste dell’utente e a esaudirle.

Il futuro supporto alla lingua italiana è però importante anche perché potrebbe indicare da parte di Google la volontà di portare sul nostro mercato dispositivi futuri come gli smartphone Pixel di seconda generazione (i primi non sono mai arrivati ufficialmente in Italia), lo smart speaker Google Home e altri device al cui interno è integrato appunto Assistant.