7 tendenze dell’automazione intelligente che ci aspettano nel 2021

Con le aziende che continuano a gestire l'impatto della pandemia di coronavirus, cosa possiamo aspettarci di vedere dall'automazione intelligente il prossimo anno?

automazione intelligente

All’inizio del 2020, le organizzazioni globali hanno sperimentato miglioramenti nella produttività dei dipendenti e nell’esperienza del cliente. Considerando la trasformazione digitale come il motore chiave della competitività, le aziende B2B hanno puntato a sfruttare i progressi nell’automazione e nell’intelligenza artificiale per reimmaginare i flussi di lavoro organizzativi.

Poi è arrivato il COVID-19, costringendo le organizzazioni globali a ripensare a tutto e, di conseguenza, lo slancio per la trasformazione digitale è accelerato. Ora, con il passaggio al 2021, è chiaro che il lavoro da remoto e le transazioni aziendali virtuali sono destinate a restare. Ecco le sette tendenze principali che ci aspettiamo di vedere sul posto di lavoro il prossimo anno.

Completa trasformazione del flusso di lavoro digitale

Prima della pandemia, planimetrie aperte, sedie a sacco, macchine per il caffè e lavagne elettroniche erano solo alcuni degli strumenti utilizzati dalle organizzazioni per promuovere modi più agili e competitivi di lavorare e pensare. Il COVID-19 ha ribaltato questo approccio con una velocità sorprendente, poiché dipendenti e clienti si sono concentrati sul lavoro a distanza. La trasformazione del flusso di lavoro digitale è ora il veicolo principale per guidare la produttività dei dipendenti e l’esperienza del cliente.

adv

Le organizzazioni che dominano il panorama digitale, dagli strumenti di collaborazione (Zoom, MS Teams, ecc.) agli strumenti di automazione (automazione intelligente, automazione dei processi finanziari e gestione dell’output aziendale), stanno prosperando. Le aziende bloccate nei modelli di business analogici sono sempre più indietro. Questa tendenza accelererà nel 2021 e continuerà anche dopo la riapertura degli uffici.

Il flusso di lavoro aziendale di livello successivo si basa sull’RPA

Il concept di RPA si è diffuso a macchia d’olio perché ha reso l’automazione delle attività ordinarie e di routine veloce, facile e, oseremmo dire, quasi divertente. Il lavoro che uccide la motivazione come l’immissione di dati monotona, taglia e incolla è ora una fatica del passato. Qual è il prossimo? Per le aziende B2B più avanzate il 2021 sarà incentrato sullo sfruttamento della loro esperienza nell’automazione RPA e nello sfruttarla con tecnologie complementari come l’orchestrazione dei processi e l’intelligence documentale per automatizzare il loro business mission-critical e creare flussi di lavoro di alto valore.

Dare priorità ai flussi di lavoro di alto valore

Le organizzazioni eseguono flussi di lavoro (attività sequenziali come l’onboarding, l’elaborazione di fatture o l’approvazione di documenti) che fanno parte di un processo aziendale complesso. I flussi di lavoro sono proprietà intellettuale delle organizzazioni: il DNA che codifica come fanno le cose in modo più intelligente, più veloce, migliore, più economico. Ma non tutti i flussi di lavoro vengono creati allo stesso modo. Nel 2021 le organizzazioni dovranno dare la priorità alle automazioni che producono il massimo valore, il prima possibile. Si tratta di flussi di lavoro il cui “DNA” ha le seguenti caratteristiche:

  • Document intelligence: flussi di lavoro che applicano l’acquisizione cognitiva e l’intelligenza artificiale ai dati non strutturati per automatizzare ed estrarre informazioni e sbloccare informazioni dettagliate sui dati
  • Orchestrazione dei processi: flussi di lavoro che implicano l’orchestrazione di flussi di lavoro digitali in collaborazione con utenti, sistemi e dati
  • Sistemi connessi: flussi di lavoro che coinvolgono più sistemi aziendali critici – applicazioni aziendali, sistemi legacy, dispositivi mobili, chatbot e altro – attraverso processi aziendali interni ed esterni

Gli ecosistemi sono la prossima evoluzione

Le piattaforme di automazione intelligente integrate – piattaforme one-stop-shop con tecnologie di automazione complementari preintegrate – erano il metodo preferito per guidare i risultati della trasformazione del flusso di lavoro digitale nel 2020. Ma mentre fornivano tutte le capacità e l’intelligenza artificiale necessarie per automatizzare rapidamente, ottenere risultati rapidi e ridurre il debito tecnico, molte organizzazioni richiedono ancora personalizzazioni.

automazione intelligente

La prossima evoluzione necessaria per colmare questa lacuna? Ecosistemi. I fornitori di piattaforme hanno sviluppato vaste reti di tecnologie, applicazioni e servizi che operano all’interno delle loro architetture aperte, dinamiche e integrate, fornendo accesso a una rete di servizi, connettori predefiniti, modelli e soluzioni. Le aziende nel 2021 faranno sempre più affidamento su questi ecosistemi per raggiungere i risultati di business che desiderano, accelerando la loro capacità di ottenere i risultati di automazione desiderati.

Gli “sviluppatori cittadini” stabiliranno il ritmo

Con l’emergere di piattaforme di automazione intelligente più intuitive, i leader della linea di business, in collaborazione con l’IT, avranno il potere di concentrare gli sforzi di automazione per ottenere risultati aziendali strategici specifici. Questi “sviluppatori cittadini” lavoreranno con l’IT in un modello federato, sfruttando l’automazione intelligente per trasformare i flussi di lavoro aziendali ad alta intensità di informazioni. Molte aziende che oggi eccellono nella New Normal stanno già seguendo questo approccio, creando agilità, riducendo il debito tecnico e accelerando il time-to-value. Altre organizzazioni che cercano di accelerare i loro sforzi di trasformazione digitale emuleranno questo modello.

Dati derivanti dal 5G

Nel 2021, il 5G consentirà alle aziende di trasmettere, raccogliere e analizzare in modo esponenziale più dati che mai per alimentare la strategia aziendale e il processo decisionale. Le organizzazioni con la capacità e la capacità di assorbire questa ondata di dati, digitalizzarla e trasformarla in informazioni aziendali saranno in grado di navigare sull’onda dei dati 5G e raggiungere nuovi livelli di prestazioni.

Tutto inizia con la tecnologia di intelligence dei documenti e dei dati necessaria per convertire i dati non strutturati bloccati nelle trasmissioni 5G in asset di dati strutturati. L’intelligenza artificiale e l’acquisizione cognitiva saranno fondamentali per ottenere la classificazione di documenti/dati, l’analisi del sentiment e l’estrazione di contenuti da documenti chiave come i record finanziari. Chi è impreparato sarà inondato da uno tsunami di informazioni inutilizzabili e rischierà di annegarvi.

L’IA darà potere alle masse

Incorporata in piattaforme di automazione intelligenti e sfruttata come acceleratore chiave per raggiungere la trasformazione del flusso di lavoro digitale, l’IA non sarà più l’unico dominio dei data scientist all’interno delle organizzazioni globali. Nel 2021 diventerà più accessibile a tutti all’interno dell’azienda. Machine Learning (ML), Natural Language Processing (NLP), Intelligent Optical Character Recognition (OCR) e Image Recognition incorporati in piattaforme di automazione intelligenti consentiranno agli sviluppatori cittadini di realizzare la trasformazione del flusso di lavoro digitale, aumentando notevolmente i livelli di produttività e accelerando il lavoro in tutta l’azienda globale.

Come mostrano queste tendenze, l’intelligenza artificiale e l’automazione intelligente consentiranno alle organizzazioni globali di essere più efficienti, poiché trasferiranno il lavoro di routine ai lavoratori digitali e consentono ai dipendenti di concentrarsi su un lavoro di valore più elevato. Sfruttare la trasformazione del flusso di lavoro digitale su larga scala guiderà l’agilità di cui le organizzazioni globali hanno bisogno per creare il proprio vantaggio competitivo nel 2021.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!