IBM Watson ha già dimostrato le sue abilità in cucina e nei giochi, ma la sua nuova competenza potrebbe essere di aiuto a tutti. Ora in modalità sperimentale, Watson Tone Analyzer è un servizio in grado di analizzare un testo per assicurarsi che la nostra scrittura trasmetta proprio quello che volevamo dire. IBM ha spiegato che lo strumento potrebbe aiutare chiunque a perfezionare una e-mail, un messaggio di marketing, una presentazione o il post di un blog prima di renderlo pubblico.

Leggere un messaggio e coglierne il tono è naturale per gli esseri umani”, spiega Rama Akkiraju, ingegnere di IBM Watson User Technologies, annunciando il progetto. “Ma, a volte, il tono può risultare trascurato, indesiderato o non ben indirizzato dall’autore”.

Tone Analyzer mira a correggere questo problema, valutando la scrittura su tre dimensioni principali. La prima è il tono emotivo, dal quale emergono il buon umore, le emozioni negative e la rabbia. La seconda metrica è il tono sociale, che valuta l’apertura, la gradevolezza e l’attenzione ai dettagli. Il tono della scrittura è la terza dimensione, che viene valutata per fornire un feedback su quanto sia analitica, sicura o incerta.

Dopo aver analizzato un brano di testo, i risultati di Tone Analyzer (che appaiono come l’immagine qui sopra) includono una valutazione di quali parole hanno contribuito a quale tono, e vengono suggerite parole alternative per affinare il testo e, di conseguenza, il suo tono.

Watson si basa sui processi di elaborazione e analisi del linguaggio naturale e fu originariamente sviluppato da IBM Research per competere con i concorrenti umani nel game show Jeopardy. Da allora, la società ha lavorato per commercializzare la tecnologia di elaborazione cognitiva.

Tone Analyzer è l’ultima aggiunta alla Watson Developer Cloud APIs and SDK, ed è attualmente utilizzabile per testi in lingua inglese su Bluemix, dove è disponibile anche una demo.