Xiaomi, vero e proprio gigante tech in Cina nel campo degli smartphone e dei wearable, arricchirà il suo già vasto catalogo di prodotti con un drone. Si chiamerà Mi Drone e si candida già ora a diventare un bestseller assoluto grazie soprattutto a prezzi molto competitivi, come d’altronde ci si deve aspettare da un produttore che ha da sempre puntato sull’ottimo rapporto qualità-prezzo dei suoi dispositivi.

Questo quadricottero modulare con comparto fotografico e motori sganciabili e sostituibili arriverà sul mercato cinese nei prossimi mesi (e successivamente anche in Europa e negli USA) in due versioni, caratterizzate da un diverso modulo video-fotografico che in entrambi i casi sarà in grado di ruotare a 360 gradi. Il modello più economico (circa 340 euro al cambio attuale) monterà una fotocamera in grado di riprendere video in Full HD, mentre il Mi Drone più costoso (circa 410 euro) sarà in grado di registrare video in 4K a 30 fps e di scattare foto in formato RAW.

Un aspetto fondamentale per questi droni è l’autonomia e Xiaomi promette di raggiungere i 27 minuti di volo (altro dato molto interessante) grazie alla batteria removibile da 5,100mAh. Non mancano poi GPS, sensori per la stabilizzazione del volo, una Gimbal a 3 assi in grado di effettuare sino a 2000 correzioni al secondo e la possibilità di pilotare il drone tramite smartphone con un’apposita app. Il controller di Xiaomi, dotato di pulsante per il decollo e l’atterraggio e nel quale potrà essere inserito uno smartphone, assicura un raggio d’azione fino a 2 Km.

WHITEPAPER GRATUITI