Samsung ha fatto la sua ultima incursione nel mercato smartwatch con i nuovi Gear S2 e Gear S2 Classic, ampliando la sua gamma in continua evoluzione di indossabili. Gli smartwatch, annunciati ieri, si distinguono da altri modelli Samsung per gli schermi circolari da 1,2 pollici di diametro. L’interfaccia sfrutta lo schermo tondo, per esempio con l’app launcher che consente agli utenti di passare da un’applicazione all’altra toccando icone rotonde.

Le funzioni, che possono essere controllate facendo ruotare l’anello esterno del quadrante, comprendono nuove app per il fitness, come un registro delle attività che permette agli utenti di vedere a colpo d’occhio la loro attività fisica nelle ultime 24 ore.

Il Gear S2 Classic ha una cassa in acciaio nero e un cinturino in pelle nera, mentre il Gear S2 è disponibile con un case di colore grigio scuro e cinturino grigio scuro o case d’argento con cinturino bianco. Secondo quanto dichiarato da Samsung, gli orologi hanno un’autonomia di due o tre giorni. A differenza dei loro predecessori, sia il Gear S2 che il Classic saranno disponibili senza un modem 3G, anche se avranno una funzionalità ridotta quando non collegati con uno smartphone Samsung.

I due modelli sono basati sul sistema operativo proprietario Tizen, che Samsung utilizza per alimentare molti dei suoi smartwatch. Questo significa che non potranno fruire dell’ecosistema di applicazioni Android, ma Samsung ha dichiarato che al momento del lancio saranno disponibili molte app ottimizzate per lo schermo circolare degli S2. Inoltre, Samsung sta lavorando con i suoi partner per sviluppare ulteriori applicazioni.

C’è ancora molto che non sappiamo sui nuovi smartwatch: Samsung non ha annunciato quando saranno disponibili per l’acquisto né quanto costeranno.