Dopo i rumor sui visori di realtà aumentata sui quali sarebbero al lavoro Apple e Amazon, secondo Bloomberg Technology anche Intel sarebbe pronta a proporre degli occhiali smart in chiave AR e si starebbe dando parecchio da fare in questo senso. Bloomberg parla infatti di una divisione interna del colosso informatico americano chiamata Vaunt nella quale si starebbe lavorando alla realizzazione di occhiali AR da lanciare sul mercato entro fine anno.

Questi smart glasses avrebbero già un nome in codice (Superlite) e dovrebbero essere prodotti dalla taiwanese Quanta Computer. Dovrebbero connettersi allo smartphone tramite Bluetooth e sfrutterebbero un proiettore laser per mostrare all’utente informazioni all’interno del suo campo visivo. Al progetto starebbero lavorando anche membri della società Recon Instruments, specializzata proprio in wearable per l’AR e acquisita da Intel nel 2015.

realtà aumentata

Non è la prima volta che Intel si butta in questo settore (ricordiamo infatti il tentativo già fatto in precedenza con Daqri), senza contare che il visore VR Project Alloy è stato abbandonato lo scorso anno. Eppure, questi nuovi rumor di Bloomberg sembrano avere un reale fondamento e non dimentichiamo che proprio la realtà aumentata in ambito professionale sta creando molto fermento.

Le ultime stime di Goldman Sachs Group parlano ad esempio di un mercato che nel 2025 avrà un valore di 182 miliardi di dollari (110 miliardi hardware e 72 miliardi software) e questa mossa di Intel, se confermata, avrebbe in effetti senso, se non in chiave consumer sicuramente in una enterprise.

WHITEPAPER GRATUITI