Sempre più alta la richiesta di ingegneri specializzati in blockchain

Un nuovo report lavorativo di Hired mostra che gli ingegneri software con competenze blockchain sono sempre più richiesti e che il numero di posizioni aperte è cresciuto di oltre cinque volte nell'ultimo anno.

blockchain

Secondo un nuovo rapporto del sito specializzato nella ricerca di lavoro Hired, nell’ultimo anno c’è stato un aumento del 517% nella domanda di ingegneri software con capacità di sviluppo in ambito blockchain. Nella sua prima analisi dei soli lavori di ingegneria software, Hired ha riportato le skill di sviluppo della blockchain classificate nelle prime tre posizioni in quasi tutte le regioni globali. Gli ingegneri blockchain sono seguiti da ingegneri esperti in sicurezza e ingegneri embedded, che hanno registrato rispettivamente una crescita del 132% e del 76% su base annua.

Mehul Patel, CEO di Hired, ha detto che la crescita della domanda in skill blockchain è schizzata alle stelle e ha superato qualsiasi altra cosa abbia mai visto. Hired, società con sede a San Francisco, ha raccolto i dati dai curriculum di oltre 100.000 persone in cerca di lavoro e annunci di lavoro di oltre 10.000 aziende che utilizzano questo sito web.

In media gli stipendi per gli sviluppatori di software con competenze blockchain sono pari a 157.000 dollari negli Stati Uniti. Al di fuori degli USA gli stipendi diminuiscono in modo significativo, ma c’era da aspettarselo in quanto la retribuzione degli ingegneri del software in generale è inferiore in altre regioni. Sempre secondo il rapporto di Hired ad esempio a Londra gli ingegneri del software con capacità di sviluppo blockchain guadagnano fino a 90.000 dollari all’anno, a Toronto fino a 75.000 dollari e a Parigi fino a 67.000 dollari.

I dati di Hired non sono lontani da quelli di altri recenti report lavorativi. Ad esempio, la società di ricerca specializzata nel mercato del lavoro Burning Glass Technologies in dicembre ha riferito che le posizioni aperte per per sviluppatori di blockchain erano cresciute del 316% nell’ultimo anno, creando 12.006 posti di lavoro solo negli Stati Uniti. Il salario medio pubblicizzato per gli sviluppatori di software che richiedono competenze blockchain negli Stati Uniti è stato di 125.000 dollari secondo Burning Glass Technologies.

Sempre a dicembre LinkedIn aveva rivelato le prime cinque carriere emergenti e scoperto che lo sviluppatore di blockchain era il numero uno. Gli annunci di lavoro per coloro che sono in grado di creare registri blockchain sono cresciuti di 33 volte in un anno secondo il 2018 U.S. Emerging Jobs Report di LinkedIn. Al secondo posto (ma piuttosto distanti) c’erano gli ingegneri esperti in machine learning, posizione che ha visto un aumento di 12 volte nello stesso periodo.

Mentre per Hired l’ingegneria blockchain è l’abilità più richiesta sul mercato, solo il 12% degli intervistati ha identificato la blockchain come la migliore tecnologia che desidera apprendere. Il 51% degli intervistati ha definito Python come uno dei linguaggi di programmazione più apprezzati, mentre il 49% ha citato Javascript. PHP è stato classificato come il meno preferito al 19%.

Un altro problema che riguarda la discrepanza tra la necessità di sviluppatori blockchain e la mancanza di lavoratori disponibili è la difficoltà nel trovare luoghi che offrono formazione. In generale un ingegnere software su cinque è autodidatta secondo i dati di Hired. “In generale stiamo vedendo meno della metà degli ingegneri in possesso di un diploma universitario e un quinto di essi ha frequentato un anno e mezzo di scuola. In pratica un terzo della nostra base ingegneristica è autodidatta o si è istruita con mezzi non tradizionali”, ha continuato Patel.

Quasi due terzi dei ruoli ingegneristici sulla piattaforma di Hired non contenevano blockchain nel titolo, ma la elencavano comunque come skill. Se poi è vero che sono ancora relativamente rari, i programmi di formazione blockchain vengono comunque offerti come corsi da alcune delle principali università della nazione tra cui Princeton, Stanford, UC Berkeley e il MIT.

Attualmente, il modo più semplice e veloce per diventare abili in questo campo è quello di imparare da soli o partecipare a programmi organizzati da fornitori di blockchain e gruppi industriali come Consensys, Blockapps, Ethereum Foundation e Hyperledger. Mentre la blockchain può essere una tecnologia relativamente nuova in termini di implementazioni aziendali, Patel ha affermato di essere fiducioso che la domanda continuerà a essere forte negli anni a venire quando le aziende inizieranno a implementare innumerevoli casi d’uso legati alla blockchain. Tali usi spaziano dall’identità digitale e dai contratti intelligenti alla gestione della forza lavoro e all’archiviazione dei dati distribuiti.

“Penso che la blockchain rappresenti la prossima ondata di innovazione tecnologica che sosterrà quasi ogni settore in un modo o nell’altro, un po’ come la prima ondata di Internet negli anni ’90”, conclude Patel. “Quindi no, non penso che sia una cosa temporanea.”