IBM presenta la rete “Trust Your Supplier” basata su blockchain

IBM ha collaborato con società Fortune 500 per lanciare la rete Trust Your Supplier (TYS), che migliora e automatizza i processi di convalida dei fornitori

blockchain ibm trust your supplier

IBM e Chainyard, società di consulenza blockchain, hanno annunciato Trust Your Supplier (TYS), una rete basata su blockchain che promette di migliorare la gestione dei fornitori. Tra i promotori della rete TYS ci sono anche Anheuser-Busch InBev, GlaxoSmithKline, Lenovo, Nokia, Schneider Electric e Vodafone.

Questa iniziativa blockchain rappresenta una grande opportunità per Nokia per migliorare ulteriormente l’esperienza dei nostri fornitori e ottimizzare il processo di accettazione”, ha dichiarato Sanjay Mehta, vicepresidente per gli acquisti di Nokia. “L’uso delle più recenti tecnologie per affrontare una sfida classica offre un vantaggio a tutti e aumenterà ulteriormente la velocità di utilizzo di soluzioni innovative”.

A differenza delle altre reti basate su blockchain di IBM, che possono tracciare qualsiasi prodotto dall’origine alla destinazione, sul nuovo registro distribuito non c’è la tracciabilità dei prodotti.

Aggiungeremo altre funzionalità nel tempo, man mano che la rete Trust Your Supplier si amplia”, ha dichiarato David Post, managing director di Blockchain Ventures di IBM. “TYS è progettata come una rete blockchain intersettoriale per le funzioni relative alla supply chain. Il primo caso d’uso della rete riguarda solo l’ingresso e la convalida dei fornitori”.

I metodi tradizionali di gestione dei fornitori comportano spesso lunghi processi manuali, che rendono difficile verificare identità e tenere traccia di documenti come certificazioni ISO, informazioni sui conti bancari, certificazioni fiscali e certificati di assicurazione durante il ciclo di vita di un fornitore. “Utilizzando un approccio decentralizzato e una traccia di audit immutabile basata su blockchain, TYS permette di eliminare quei processi e ridurre il rischio di frodi ed errori”, ha sottolineato IBM.

Obiettivo: snellire i processi di selezione dei fornitori

“Spostando l’ingresso e la convalida dei fornitori su un processo che si verifica nel contesto di una rete aziendale, TYS aumenta l’efficienza sia per gli acquirenti che per i fornitori”, ha affermato Post. “Gli acquirenti entreranno a far parte della rete come partecipanti e saranno in grado di utilizzarla per migliorare i processi core di approvvigionamento mano a mano che vengono aggiunte nuove funzionalità”.

La rete Trust Your Supplier, costruita sulla Hyperledger Blockchain Platform di IBM e ospitata sul suo servizio cloud, è attualmente in disponibilità limitata. IBM ha dichiarato che prevede di renderla generalmente disponibile nel corso terzo trimestre.

IBM ha oltre 18.500 fornitori in tutto il mondo, e inizierà a utilizzare la rete Trust Your Supplier nei prossimi mesi con 4.000 dei suoi fornitori, tutti localizzati negli Stati Uniti. IBM Procurement prevede una riduzione dal 70% all’80% del tempo necessario per convalidare nuovi fornitori, con una potenziale riduzione del 50% dei costi amministrativi all’interno della propria attività.

Secondo James Wester, direttore di ricerca per il segmento Worldwide Blockchain Strategies di IDC, le supply chain sono diventate il caso d’uso modello per la tecnologia dei registri distribuiti. Utilizzarla per l’integrazione di una rete di partner significa che le loro informazioni diventano visibili a tutti i membri.

Possono essere informazioni bancarie e di pagamento, o conformità alle normative, o qualsiasi altra cosa di cui una società possa avere bisogno per una relazione commerciale”, ha commentato Wester. “Pertanto, avere tutte le informazioni disponibili per ciascun nodo significa che non sono più necessari processi inefficienti e costosi per integrare e gestire i fornitori. Processi che normalmente devono essere ripetuti da ogni singola società”.

Alcuni settori potrebbero avere requisiti più elevati per la selezione dei fornitori, basati su normative e requisiti di conformità. Anche in questi casi, secondo Wester, consentendo al la blockchain offre un modo più economico ed efficiente per avere tutte le informazioni necessarie sui potenziali commerciali.

Verifica dei dati in tempo reale

Come per tutte le blockchain private, solo i fornitori autorizzati possono accedere a Trust Your Supplier. La rete è progettata per interagire con i sistemi di approvvigionamento e le reti commerciali esistenti degli acquirenti per scambiare informazioni pertinenti con i fornitori. Anziché essere convalidati annualmente, “i dati e le informazioni sui fornitori vengono continuamente aggiornati sulla rete, il che garantisce l’accuratezza dei dati in tempo reale”, ha affermato Post.

La rete blockchain può connettere reti di approvvigionamento esistenti trasmettendo i dati necessari dei fornitori richiesti per lo scambio di ordini di acquisto e fatture, senza la necessità per i fornitori di inserirli in più reti diverse. La Supply Chain Business Network di IBM può connettersi a TYS utilizzando interfacce di programmazione di settore aperte per l’accesso alle informazioni sui fornitori già verificati.

Un acquirente sulla rete può richiedere l’accesso alle informazioni di un fornitore. Una volta che un fornitore approva la richiesta e fornisce l’autorizzazione, l’acquirente può accedere ai suoi dati, convalidarli attraverso servizi di verifica di terze parti e selezionarlo.

In questa fase, le API pertinenti trasferiscono i dati anagrafici del fornitore ai rispettivi strumenti di acquisizione ERP (ed elettronici)”, ha spiegato Post. “TYS sarà il livello di identità aziendale che funge da input in altre reti blockchain e casi d’uso. Per esempio, le informazioni sui fornitori affidabili potrebbero servire da input per i casi di utilizzo dell’IoT e le reti in cui le merci vengono ispezionate lungo la supply chain”.