IBM e Seagate: la blockchain contro la contraffazione

Il nuovo progetto di IBM e Seagate combina la piattaforma blockchain IBM e il tracking dei prodotti di Seagate per attestare la provenienza nel corso dell’intero ciclo di vita del disco fisso.

Blockchain

Seagate e IBM hanno annunciato nei giorni scorsi una nuova collaborazione per ridurre la contraffazione dei prodotti usando tecnologie blockchain e di sicurezza. Il progetto, concepito per aiutare produttori, integrator e business partner a combattere la contraffazione dei dischi fissi, utilizza la piattaforma blockchain IBM per autenticare la provenienza delle unità disco, aumentando la protezione della sicurezza a più livelli nel settore della gestione dei dati.

Secondo la International Anti-Counterfeiting Coalition, il commercio mondiale di prodotti elettronici contraffatti e piratati ha raggiunto un valore superiore a 1,7 trilioni di dollari. Per verificare l’autenticità del prodotto, Seagate aggiornerà la piattaforma blockchain IBM su IBM Cloud con i dati di autenticazione del prodotto basati su Seagate Secure Electronic ID (eID) presso il punto di produzione.

Ogni identificatore univoco, che funge da impronta digitale elettronica, può essere utilizzato per verificare l’identità di un disco fisso in qualsiasi momento durante il suo ciclo di vita del prodotto. Seagate Certified Erase utilizza la tecnologia di cancellazione crittografica per produrre un certificato digitale di eliminazione dei dati, che viene firmato elettronicamente dal dispositivo protetto dalla PKI (Public Key Infrastructure) Seagate Secure e memorizzato sulla blockchain per la gestione della conformità con le leggi emergenti sulla riservatezza dei dati globali.

Basata sulla competenza di IBM in materia di blockchain e sul framework per registri distribuiti Hyperledger Fabric di Linux Foundation, la piattaforma blockchain IBM è progettata per consentire ai partecipanti alla rete di aggiungere e visualizzare i dati blockchain in base al loro livello di autorizzazione.

blockchain

Durante tutta la vita di un prodotto, i fornitori di tecnologie, i fornitori di servizi e gli utenti finali saranno in grado di confermare la provenienza del prodotto sulla blockchain, che offre una registrazione immutabile degli eventi. Ciò può ridurre la perdita di dati, la creazione di prodotti fraudolenti e i costi di garanzia, migliorando al tempo stesso l’assicurazione del prodotto per i clienti durante l’implementazione.

“La capacità di lavorare con Seagate per combinare blockchain e tecnologia avanzata di identificazione crittografica dei prodotti è ciò che distingue questo lavoro e segnala il potenziale della blockchain di re-immaginare i processi di gestione del ciclo di vita dei prodotti elettronici. I componenti elettronici contraffatti sono un problema globale la cui soluzione richiede un impegno a livello di ecosistema” ha dichiarato Bruce Anderson, direttore generale, Electronics Industry di IBM.

Le funzionalità eID e Certified Erase sono basate sulla tecnologia Seagate Secure, che può consentire maggiori livelli di affidabilità della provenienza del prodotto e la prova della cancellazione dei dati. I clienti possono trarre vantaggio dal sapere che un’unità è un prodotto originale di Seagate e che tutti i dati possono essere cancellati in modo sicuro; ciò può aiutare i clienti a rispettare gli standard internazionali di conformità.

“Combinando le innovazioni di Seagate nella sicurezza dei prodotti con la competenza blockchain di IBM, vogliamo dimostrare che è possibile ridurre in futuro l’incidenza della contraffazione dei prodotti” ha dichiarato Mark Re, senior vice president e chief technology officer di Seagate.