HPE e Continental scelgono la blockchain per la monetizzazione dei dati

Una nuova piattaforma di HPE e Continetnal promuove tramite blockchain la condivisione dei dati generati dagli autoveicoli per migliorare la sicurezza e il comfort di chi guida garantendo piena sovranità dei dati.

blockchain

Hewlett Packard Enterprise e la società tecnologica Continental hanno annunciato al Mobile World Congress 2019 di Barcellona una nuova piattaforma (con disponibilità prevista entro fine anno) per la condivisione dei dati degli autoveicoli che renderà possibili nuovi servizi digitali destinati a migliorare la sicurezza e il comfort di chi guida.

Allo stesso tempo, la piattaforma aiuterà le case automobilistiche a monetizzare i loro dati e differenziare i rispettivi brand. Basata sulla tecnologia blockchain, la piattaforma implementa sovranità dei dati, sicurezza, trasparenza ed efficienza per superare gli ostacoli associati alla condivisione dei dati generati dagli autoveicoli.

Aziende provenienti da differenti settori si sono rese conto di aver bisogno di trovare nuovi metodi per abbattere i silos di dati e consentire a più interlocutori di collaborare insieme per estrarre tutto il valore racchiuso in quegli stessi dati. Nel caso dei veicoli connessi e a guida autonoma, la condivisione dei dati tra brand automobilistici differenti è essenziale per poter fornire servizi di assistenza al guidatore aiutandolo a evitare congestioni stradali e trovare i percorsi più comodi, pratici ed efficienti, per esempio inviandogli avvisi di traffico in tempo reale e indicazione sui parcheggi disponibili.

Esistono già diversi ecosistemi digitali che consentono la condivisione dei dati secondo un modello che fa capo a un intermediario, ovvero il proprietario della piattaforma che coordina i flussi dei dati e la relativa monetizzazione. Applicando un approccio complementare, la piattaforma messa a punto da HPE e Continental fa leva su un’architettura decentralizzata basata su tecnologie blockchain.

I partecipanti, come ad esempio i fabbricanti di automobili, continuano a memorizzare i dati nei rispettivi data center e condividono solamente data set specifici dopo l’acquisto diretto da parte del compratore. Questo approccio garantisce la sovranità dei dati a tutti coloro che prendono parte all’ecosistema fornendo nel contempo una procedura altamente efficiente e sicura per monetizzare i dati generati dai veicoli.

La piattaforma per la monetizzazione dei dati permetterà ai costruttori e ad altri partner di scambiarsi reciprocamente dati sia per migliorare i servizi digitali forniti ai loro clienti, sia per monetizzare i dati generati dagli autoveicoli. Lo scambio tuttavia può avvenire solo con il consenso del guidatore. A questo scopo la piattaforma conterrà un sistema per la gestione dei consensi grazie al quale i guidatori potranno esercitare facilmente il loro diritto di opt-in e opt-out, il tutto nel rispetto della conformità al GDPR e alle normative per la protezione dei dati in vigore in altri Paesi.

La piattaforma, che rappresenta l’ennesimo caso d’uso della blockchain ad alti livelli, è stata progettata congiuntamente da HPE Pointnext e dalla Interior Division di Continental nel quadro di una partnership strategica tra HPE e Continental. Le due società forniranno servizi supplementari per facilitare lo scambio dei dati e l’integrazione dei dati generati dai veicoli all’interno dei servizi e dei sistemi di backend delle case costruttrici. Le capacità di interfacciamento della piattaforma consentiranno infine a molteplici ecosistemi sia centralizzati, sia decentralizzati di interconnettersi e sfruttare nuove opportunità di monetizzazione dei dati.