Amazon Managed Blockchain: tutto pronto per il BaaS made in Amazon

Amazon punta su un proprio servizio di gestione della blockchain con una nuova offerta BaaS offrendo ai clienti un modo per creare una rete blockchain in pochi minuti.

Amazon Managed Blockchain

Martedì Amazon ha annunciato la disponibilità generale di Amazon Managed Blockchain, un servizio completamente gestito che semplifica la creazione e la gestione di reti di blockchain scalabili. Amazon aveva annunciato in origine il proprio blockchain-as-a-service (BaaS) alla sua conferenza AWS re: Invent in novembre, invitando le aziende a registrarsi per un progetto pilota.

adv
Investimenti Oracle NetSuite

Prendere decisioni strategiche informate grazie a Business Intelligence e Analytics

Una piattaforma di BI e Analytics deve offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per migliorare l'efficienza e individuare nuove opportunità prima della concorrenza. Presentiamo una serie di preziose risorse e ricerche in Pdf per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico. SCARICA LE GUIDE >>

Jeff Barr, capo evangelista di Amazon Web Services, ha detto che l’offerta è ora disponibile per l’uso produttivo nella regione degli Stati Uniti orientali (Nord Virginia). “Potete usare questo servizio per creare reti di blockchain scalabili che utilizzano il framework open source di Hyperledger Fabric, con Ethereum in lavorazione”, ha detto Barr. “È possibile creare una rete blockchain in pochi minuti e, una volta creata, è possibile gestirla e mantenerla facilmente gestendo i certificati, invitando nuovi membri e ridimensionando la capacità del nodo peer al fine di elaborare le transazioni più rapidamente.”

Amazon Web Services (AWS) è entrato a far parte di un elenco di fornitori BaaS che include già IBM, HP, Microsoft, Oracle e SAP. Mentre sempre più aziende cercano di implementare questa tecnologia, i maggiori fornitori di software e servizi del settore hanno lanciato le offerte BaaS come un modo per consentire ai clienti di testare la tecnologia ancora emergente senza i costi di capitale o rischio di implementare il tutto internamente. Le offerte BaaS affrontano anche una carenza di sviluppatori blockchain interni, che sono molto richiesti.

L’offerta BaaS di Amazon può sembrare solo un altro strumento nella vastissima offerta di AWS, ma l’adozione di BaaS non sembrerà o funzionerà in alcun modo come l’adozione di altri servizi cloud, almeno secondo Michael Fauscette, chief research officer di G2 Crowd, un’azienda B2B di revisione del software. “Le idee sui casi d’uso attorno alla blockchain stanno davvero esplodendo in un modo che guiderà in un’ondata di adozione che avverrà più velocemente di altre”, ha detto Fauscette in una precedente intervista.

Oltre a semplificare la configurazione e la gestione delle reti di blockchain, Amazon ha affermato che il suo BaaS fornisce semplici API che consentono ai clienti di votare sulle iscrizioni nelle loro reti e di scalare verso l’alto o il basso più facilmente.

Amazon Managed Blockchain offre una gamma di istanze con diverse combinazioni di capacità di elaborazione e memoria per offrire ai clienti la possibilità di scegliere il giusto mix di risorse per le loro applicazioni blockchain. Il servizio protegge i certificati per il controllo degli accessi utilizzando la tecnologia AWS Key Management Service, eliminando la necessità per i clienti di impostare la propria archiviazione sicura dei certificati.

Armin Nehzat, responsabile della tecnologia digitale per Nestlé Oceania, ha affermato che la trasparenza nelle supply chain è sempre più importante per i consumatori, che vogliono sapere cosa c’è nel loro cibo e da dove proviene. “Mentre Nestlé ha iniziato a pubblicare informazioni sulle catene di approvvigionamento per i suoi 15 prodotti chiave, l’utilizzo della tecnologia blockchain consente un tracciamento più preciso”, ha detto Nahzat in una nota. “Con Amazon Managed Blockchain, siamo in grado di configurare la nostra rete Hyperledger Fabric e invitare facilmente i nostri partner a collaborare ai nostri sforzi per la trasparenza della supply chain”.