Anche Acer nel calderone della realtà virtuale

Per ora non si sa esattamente quale sia la strategia di Acer per la realtà virtuale, ma è certo che il colosso taiwanese entrerà presto in questo mondo.

realtà virtuale

Manca ancora un piano preciso e i dettagli sono pressoché inesistenti, ma stando al Taipei Times il CEO di Acer Jason Chen ha dichiarato che la sua compagnia è pronta a entrare nel mondo della realtà virtuale con una novità che “sorprenderà un po’ tutti” e che è in lavorazione già da tempo all’interno dei laboratori del colosso taiwanese.

Acer, le cui vendite sul versante PC stanno attraversando un periodo difficile, vuole così diversificare il più possibile un business sempre più avaro di soddisfazioni e, per farlo, non ha in mente solo di proporre un prodotto hardware (quasi sicuramente un visore VR), ma anche un modello di business sostenibile e ciò, tra le altre cose, significa anche andare oltre la sfera del gaming e dell’intrattenimento, che in effetti paiono almeno per ora i frangenti dove si concentra di più l’attività della VR.

Acer ne è conscia e forse, in quel “sorprenderà un po’ tutti”, c’è proprio la volontà di andare oltre la semplice realtà virtuale da gioco e di proporre qualcosa di più orientato al business e ai servizi. Una cosa comunque è certa. Con questa sua prossima novità Acer raggiungerà presto gli altri principali protagonisti della VR come Facebook (Oculus Rift), Google, HTC, Sony e, perché no, anche Apple, almeno a sentire le recenti voci di un’attività di Cupertino indirizzata proprio alla realtà virtuale.

adv