NetApp al primo posto nella classifica “Best Multinational Workplace” in Europa

Sulla base delle valutazioni espresse dai dipendenti, la società Great Place to Work ha premiato NetApp per l’ambiente di lavoro che ha saputo creare in diversi Paesi europei

Grazie alla soddisfazione espressa dai propri dipendenti, NetApp si è classificata al primo posto nella categoria multinazionali della graduatoria “100 Best Workplaces“. Stilata annualmente dalla società di ricerca, consulenza e formazione globale Great Place to Work, la classifica premia le aziende che hanno saputo creare una cultura del lavoro coerente, fidata e di supporto oltre i confini nazionali. Great Place to Work valuta gli ambienti di lavoro attraverso un sondaggio anonimo tra i dipendenti, focalizzando l’indagine sulla fiducia nella leadership, il riconoscimento del lavoro svolto, lo sviluppo professionale e lo spirito di gruppo.

È un grande onore essere il primo nella classifica europea di Great Place to Work di quest’anno. Questo riconoscimento è una testimonianza della cultura aziendale unica di NetApp e del rapporto di fiducia tra chi detiene la leadership in azienda e i propri dipendenti”, ha commentato Manfred Reitner, Senior Vice President e General Manager per la regione EMEA di NetApp. “Voglio ringraziare i dipendenti per il continuo impegno e la lealtà dimostrata. Questo premio è motivo di orgoglio per l’azienda e una dimostrazione che i dipendenti di NetApp in Europa sono uniti attraverso un insieme condiviso di valori fondamentali, tra cui la fiducia, l’integrità, la leadership, la semplicità, l’adattabilità, il lavoro di squadra, la sinergia, andando al di là dei propri doveri per ottenere risultati eccezionali”.

Per comparire nella graduatoria di Great Place to Work, giunta alla 13esima edizione in Europa, le aziende devono aver ottenuto il riconoscimento di ambiente di lavoro esemplare in almeno tre nazioni: NetApp è stata premiata dai propri dipendenti in Austria, Francia, Germania, Paesi Bassi, Svizzera e Regno Unito.

adv
Sara Brunelli
Attiva nel settore della comunicazione dal 2003, dopo la laurea in Matematica e un master in Comunicazione Scientifica. Mi sono specializzata nell’editoria B2B, seguendo in particolare lo sviluppo dell’intelligenza artificiale e della robotica. Mi potete seguire su Facebook e LinkedIn.