Windows Store: sono più di 1000 le app Win32 convertite

Nel corso di Build 2017 Microsoft ha parlato anche di Project Centennial, Windows Store e applicazioni Universal Windows Platform.

windows store

Della Build 2017 e degli annunci fatti da Microsoft nel primo giorno dell’evento abbiamo già parlato in questa news. Alla tre giorni di Seattle però il colosso guidato da Satya Nadella ha snocciolato altri numeri interessanti oltre al raggiungimento dei 500 milioni di utenti di Windows 10.

In una sessione con gli sviluppatori chiamata Bring your desktop apps to UWP and the Windows Store using the Desktop Bridge, Microsoft ha fatto il punto della situazione di Project Centennial, la piattaforma che permette di convertire in modo semplice e rapido le app desktop Win32 e .NET in app Universal Windows Platform (UWP), formato compatibile con il Windows Store di Windows 10.

Più precisamente Microsoft ha annunciato che a oggi sullo store in questione sono presenti circa 1000 applicazioni desktop convertite. Se pensiamo che sul mercato ci sono qualcosa come 7 milioni di applicazioni desktop che potrebbero essere portate in formato UWP, non si tratta certo di una cifra ingente, ma Microsoft ha sottolineato come l’interesse degli sviluppatori verso Project Centennial stia aumentando sempre di più, tanto da voler ampliare il team interno che lavora a questo progetto in modo da rendere disponibili nuovi strumenti.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

windows store

Anche perché, con l’imminente Windows 10 S che sarà in grado di eseguire solo le applicazioni scaricate dal Windows Store, un’accelerazione di Microsoft verso la conversione delle app Win32 in app UWP diventa sempre più importante per la riuscita di questa nuova versione di Windows 10.

Per questo Microsoft ha ribadito, oltre all’arrivo della suite di Office sul Windows Store, che con Project Centennial circa 2/3 dei programmi desktop sul mercato possono essere convertiti senza quasi mettere mano ai codici originali e in maniera pressoché automatica. Inoltre le app UWP possono contare su alcuni “bonus” come la maggior sicurezza, gli acquisti in-app e gli aggiornamenti automatici.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!