Windows 10X potrebbe diventare il nuovo Windows 10 S?

Con i dispositivi Windows a doppio schermo apparentemente rimandati al 2021, Windows 10X deve trovare una casa. Diventerà un sostituto di Windows 10 S su dispositivi a schermo singolo a basso costo?

Con i dispositivi Windows a doppio schermo apparentemente rimandati al 2021, Windows 10X deve trovare una casa. Diventerà un sostituto di Windows 10 S su dispositivi a schermo singolo a basso costo? Secondo ZDNet, le conseguenze del coronavirus hanno ritardato i lanci di Surface Neo e altri PC a doppio schermo, dopo il loro debutto previsto per fine 2020. Apparentemente il Surface Duo basato su Android non è stato toccato da questi ritardi e dovrebbe quindi arrivare sul mercato entro fine anno.

Fonti vicine alla società avevano dichiarato a PCWorld che il lancio di Surface Book 3 e Surface Go 2 sarebbe stato ritardato fino alla fine di aprile. Quel ritardo era dovuto alle preoccupazioni che Microsoft semplicemente non avrebbe avuto abbastanza dispositivi da mettere nei negozi. La stessa Microsoft deve anche affrontare una realtà in cui il pubblico potrebbe non volere una workstation Windows premium e un dispositivo Windows mobile-centrico quando i consumatori sono bloccati a casa a causa della pandemia di coronavirus, preoccupati di perdere il lavoro.

Microsoft ha anche investito risorse nello sviluppo di Windows 10X, che è stato rilasciato come emulatore a febbraio. Gli utenti più intraprendenti hanno scoperto poco dopo un modo per installarlo su un dispositivo a schermo singolo. Secondo ZDNet, i dispositivi Windows 10X a schermo singolo sono ora la priorità, compresi i clamshhell tradizionali e potenzialmente i due in uno. Il motivo potrebbe avere molto a che fare con la ricezione tiepida per Windows 10 S.

Windows 10X ha ciò che le scuole vogliono, se funziona

adv

Quando Microsoft ha lanciato Windows 10 S nel 2017, lo ha fatto anche per sfidare Google e i suoi Chromebook nell’ambito educational. All’epoca, i dispositivi Windows erano considerati costosi e complicati. Lo sono ancora. L’approccio di Google è stato quello di limitare praticamente tutto al Web nel suo sistema operativo ChromeOS. Ciò ha soddisfatto le esigenze di bilancio delle scuole e ha anche fornito loro un dispositivo più semplice da usare per gli studenti più giovani.

Fino ad ora, siamo stati tutti un po’ ossessionati dalla visione di Microsoft per l’hardware costoso a doppio schermo e ci siamo chiesti se ciò avesse senso in un mondo di PC basato in gran parte su un singolo schermo e tastiera. Ma con Microsoft che sta ritardando questi dispositivi a doppio schermo, l’azienda potrebbe cambiare progetto e iniziare a posizionare Windows 10X per il mercato a basso costo.

Come Windows 10 S, anche Windows 10X è progettato in modo che solo le app attendibili possano essere eseguite nel sistema operativo. Questa volta, tuttavia, esiste una gamma più ampia di app “affidabili”, oltre a Windows Store. Gli aggiornamenti avverranno rapidamente e dietro le quinte ed è anche possibile che non sia richiesto alcun antimalware.

Forse il vantaggio più importante di Windows 10X sarà il suo modello a container. Ogni app in Windows 10X verrà infatti eseguita all’interno del proprio container virtualizzato, proteggendo il sistema operativo, i dati dell’utente e altre applicazioni. Microsoft sostiene anche che Windows 10X richiederà meno risorse e funzionerà con una latenza inferiore rispetto alle macchine virtuali tradizionali, una necessità per un ambiente il cui hardware probabilmente non sarà dei più prestanti.

Windows 10X sarà inoltre semplice e lineare anche visivamente. È finito il tradizionale menu Start, sostituito con un modello “app drawer” molto blando che imita l’interfaccia di uno smartphone. Come osserva ZDNet, far funzionare bene il modello container di app sarà probabilmente la priorità di Microsoft a breve termine. Microsoft dovrà inoltre completare il sistema operativo, perfezionarlo, integrarlo con il software di gestione dei dispositivi esistente e convincere i produttori di PC a creare dispositivi Windows 10X a schermo singolo dedicati o a riutilizzare parte dell’hardware esistente.

Molto probabilmente tutti i produttori di PC seguiranno l’esempio, pur continuando a sviluppare e fornire Chromebook nel caso in cui Windows 10X non riesca a guadagnare trazione. Se siete fan del Surface Duo, non preoccupatevi. Microsoft è stata felice di mostrare il smartphone Android Surface Duo in un ambiente di lavoro da casa, proprio accanto a un Surface Book, per inciso. Per quanto riguarda Windows 10X, Microsoft potrebbe rilasciarlo a luglio o agosto del 2021 in modo da rispettare la scadenza del periodo back-to-school.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!