Windows 10: stop agli aggiornamenti non relativi alla sicurezza

Gli aggiornamenti di Windows 10 non di sicurezza, normalmente rilasciati durante la terza e la quarta settimana di ogni mese, si interromperanno a maggio.

windows 10

A partire da maggio, Microsoft prevede di interrompere la consegna di tutti gli aggiornamenti di Windows non relativi alla sicurezza, un altro passo nella sospensione di revisioni non essenziali al sistema operativo e ad altri importanti prodotti. Gli aggiornamenti opzionali, che Microsoft designa come aggiornamenti C e D di Windows, vengono rilasciati rispettivamente durante la terza e la quarta settimana di ogni mese.

“Abbiamo valutato la situazione della salute pubblica e comprendiamo che questa sta influenzando i nostri clienti”, ha dichiarato Microsoft con un certo eufemismo in un post del 24 marzo. “In risposta a queste sfide stiamo privilegiando la nostra attenzione sugli aggiornamenti di sicurezza.”

Gli aggiornamenti di sicurezza, etichettati come aggiornamenti B, sono meglio noti come quelli rilasciati il secondo martedì di ogni mese. L’interruzione degli aggiornamenti C e D non influirà sulle attività di patching dell’azienda. “Non vi è alcuna modifica agli aggiornamenti mensili sulla sicurezza; questi continueranno come previsto per garantire la continuità aziendale e mantenere i nostri clienti protetti e produttivi”, si legge nel messaggio.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication.     SCOPRI DI PIÙ >>

Gli aggiornamenti C e D vengono utilizzati per testare le correzioni non di sicurezza che devono essere ufficialmente rilasciate il mese successivo come parte dell’aggiornamento cumulativo completo del Patch Tuesday. Secondo Microsoft, gli aggiornamenti C e D non dovrebbero essere distribuiti a tutti i sistemi client Windows. Invece, l’aggiornamento D, che Microsoft spedisce due settimane dopo una patch martedì e due settimane prima della successiva, dovrebbe essere utilizzato per “… testare gli aggiornamenti inclusi nella versione e fornire feedback, riducendo la quantità di test necessari dopo l’aggiornamento martedì e27, quindi, migliorando la nostra capacità di risolvere i problemi prima ancora che si verifichino.”

Perché sono opzionali, alcuni clienti semplicemente li saltano. L’aggiornamento D più recente è stato rilasciato martedì per Windows 10 1903 e Windows 10 1909. Gli aggiornamenti C di Windows 10 sono relativamente rari. Nei cinque mesi da quando Microsoft ha rilasciato Windows 10 1909, ad esempio, alla versione sono stati offerti tre aggiornamenti D ma nessun aggiornamento C.

Questa è l’ultima mossa in ordine di tempo di Microsoft mentre la pandemia COVID-19 stravolge business, aziende in generale e processi aziendali. Finora questo mese, Microsoft ha esteso il supporto per Windows 10 1709 di altri sei mesi per i clienti che eseguono Windows 10 Enterprise o Education e ha ridotto gli aggiornamenti delle funzionalità per il suo browser Edge.

Microsoft non ha fornito alcuna spiegazione sul perché sta aspettando fino a maggio per sospendere gli aggiornamenti non relativi alla sicurezza, piuttosto che rendere la politica in vigore immediata e quindi bloccare potenziali aggiornamenti previsti il 21 aprile (C) e/o il 28 aprile (D).

AUTOREGregg Keizer
FONTEComputerworld.com
Gregg Keizer
Senior Reporter a Computerworld.com Gregg Keizer segue per l'edizione americana di Computerworld i sistemi Windows, Office, l'utilizzo aziendale di tecnologie e prodotti Applei browser e le applicazioni web. Lo trovate su Twitter come @gkeizer. Pubblichiamo le traduzioni dei suoi articoli in virtù dell'accordo di licenza con l'editore americano IDG Communications.