Abbiamo già parlato a più riprese delle novità che troveranno posto nel Creators Update di Windows 10, il prossimo major update del sistema operativo di Microsoft che dovrebbe arrivare intorno ad aprile. Tra questi avrà una grande rilevanza il restyling di Windows Defender, che non sollo cambierà nome in Windows Defender Security Center, ma che amplierà funzionalità, stile e sezioni.

Questo nuovo hub dedicato alla sicurezza di Windows 10 sarà diviso in cinque comparti e gli utenti iscritti al programma di beta testing Insider nel Fast Ring possono già testarlo. Tutte le cinque sezioni del Windows Defender Security Center sono raggiungibili facilmente dalla pagina iniziale ed essenzialmente coprono ogni aspetto della security. Eccole nel dettaglio.

Virus & Threat Protection

Questa sezione mostra tutti i dettagli relativi all’antivirus installato nel sistema. Non solo quindi quello interno a Windows Defender, che tra l’altro con Windows 10 è migliorato notevolmente rispetto agli scorsi anni, ma anche quello “esterno” di terze parti (AVG, Avast o altri).

Device Performance & Health

Una specie di “dottore” di Windows 10 che fornisce indicazioni sugli aggiornamenti del sistema operativo, lo stato di carica della batteria e lo spazio di archiviazione disponibile. Da cui si accede anche all’opzione per resettare Windows 10, eliminando le app ma conservando eventualmente i file personali e alcune impostazioni di sistema.

Firewall & Network Protection

Indica lo stato della rete con collegamenti rapidi alle impostazioni e alla risoluzione dei problemi, e permette di regolare il funzionamento di Windows Firewall.

App & Browser Control

Da cui si può accedere alle regolazione di sicurezza SmartScreen per applicazioni e browser Web. È inoltre possibili ricevere consigli su siti potenzialmente malevoli, download non autorizzati e altre minacce che si possono incontrare in Rete.

Family Options

L’immancabile sezione per gestire la protezione per i bambini, gestire il tempo massimo di uso del device, controllare le attività online e monitorare gli acquisti di giochi e app. È anche possibile visualizzare lo stato di salute degli altri dispositivi della famiglia.