Windows 10 ESD licenze a basso prezzo

Spesso sui siti di annunci o aste, ma persino su Amazon, si trovano licenze di software Microsoft vendute anche a meno di un decimo del prezzo di listino, in versione ESD.  Cos’è questo particolare tipo di licenza? Quali sono le differenze ci sono rispetto alle normali licenze retail o OEM? Quali sono i vincoli o le limitazioni? Ma soprattutto: è legale acquistarle per usarle sul proprio computer personale o aziendale?

Cosa sono le licenze ESD

ESD sta per Electronic Software Delivery. Nel gergo Microsoft, indica un software acquistato solo in forma scaricabile, senza scatola né supporto fisico. Microsoft offre diversi prodotti in questa modalità, tra cui Windows e Office. Le licenze ESD sono vendute al pubblico unicamente sul Microsoft Store o attraverso il partner Digital River.

Sono distribuite come ESD però anche alcune licenze particolari, per esempio quelle riservate agli sviluppatori accreditati al programma Microsoft Developers Network (MSDN), ai professionisti IT registrati al programma TechNet o istituzioni scolastiche e accademiche.

Leggi anche: Windows 10 Fall Creators Update: come evitare o rimandare l’aggiornamento

In altri casi, alcuni distributori vendono licenze ESD OEM ai produttori di PC o rivenditori hardware, che possono legalmente venderle in abbinamento a pc completi o alcuni componenti. Queste licenze quindi sono quindi vincolate a un uso specifico (sviluppo, test, ricerca), oppure all’utilizzo da parte di determinate categorie di utenti (svilppatori registrati, studenti, insegnanti…) e non possono essere vendute singolarmente al pubblico.

Windows Office a meno di 20 euro: possibile?

Sui principali siti di aste e annunci, ma persino su piattaforme ecommerce come Amazon, è facile trovare in vendita prodotti Microsoft  con licenza ESD con sconti superiori al 90% sul prezzo di vendita ufficiale. Per fare alcuni esempi, al momento vediamo su Microsoft una licenza Windows 10 Pro ESD a 21,50 euro contro un prezzo di 279 euro (IVA inclusa) del Microsoft Store, o Microsoft Office Professional 2016 a 19 euro invece dei 539 euro chiesti da Microsoft.

Leggi anche: Software usato: cosa bisogna sapere per venderlo e comprarlo

Alle richieste di chiarimento dei potenziali acquirenti, comprensibilmente insospettiti da prezzi “troppo buoni per essere veri”, i venditori rispondono in modo rassicurante anche se incompleto, indicando la mancanza del supporto fisico e l’alto volume di vendite generato come giustificazioni di uno sconto così importante, e affermando che l’attivazione del codice di licenza viene effettuata sul sito Microsoft e genera un prodotto senza alcuna limitazione tecnica rispetto alla versione normalmente in commercio.

Tutte affermazioni vere, ma che evitano di rispondere alla domanda più importante, e cioè…

…è legale acquistare e vendere singolarmente licenze Microsoft Windows e Office ESD?

Come è facile intuire, la risposta è no. Le licenze vendute a prezzi così bassi sono generalmente legate a usi particolari e destinatari specifici come quelli che abbiamo indicato prima, e in base alla licenza d’uso Microsoft non sono legalmente trasferibili a terzi.

Acquistare e installare una licenza ESD è quindi una violazione della licenza Microsoft, e potrebbe anche avere altre conseguenze legali e fiscali per le aziende. E non è tutto: rimane sempre possibile che Microsoft disattivi blocchi di licenze se dovesse scoprire che queste sono state cedute violando i termini d’uso. In questo caso, le copie dei software potrebbero non poter più essere reinstallate o aggiornate.

 

CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.
WHITEPAPER GRATUITI