Microsoft ha rilasciato l’aggiornamento Windows 10 October 2018 Update (il secondo e ultimo major update dell’anno), ma non inizierà a distribuirlo sui PC fino alla prossima settimana. Gli utenti consumer di Windows 10 vedranno infatti l’aggiornamento offerto a partire dal 9 ottobre, il primo giorno di disponibilità “automatica”.

“Se avete già un PC Windows 10 e avete attivato gli aggiornamenti automatici, l’aggiornamento vi verrà consegnato quando sarà pronto per il vostro PC” ha annunciato Jennifer Chen, responsabile delle comunicazioni di Microsoft. Come già fatto in precedenza, Microsoft limiterà l’aggiornamento automatico (ovvero scaricato in background prima che all’utente venga notificato che è richiesto il riavvio) ai sistemi che si ritiene siano più propensi a installarlo correttamente. Microsoft determina questi candidati estraendo i dati di telemetria estesi raccolti dai dispositivi Windows 10.

Invece di offrire il nuovo aggiornamento a tutti i PC contemporaneamente, Microsoft inizia con un numero ridotto, raccoglie dati telemetrici o valuta altri feedback e apporta eventuali modifiche per correggere bug, per poi ripubblicare l’aggiornamento a un altro gruppo di sistemi. Microsoft ha lavorato molto a livello di intelligenza artificiale e machine learning per aiutare a identificare i PC che gestiranno o meno i feature update nel tentativo di ridurre il numero di problemi, semplificando così il processo per ridurre il coinvolgimento dell’IT aziendale.

win10-october-2018-update-100775241-large

“Il nostro approccio di rollout basato sull’intelligence artificiale/machine learning ha portato alla richiesta più bassa di sempre di supporto online per qualsiasi versione di Windows 10”, ha affermato John Cable di Microsoft. “Miglioreremo ulteriormente le prestazioni del nostro modello di apprendimento automatico incorporando più segnali del dispositivo, come una migliore telemetria e la ponderazione di funzionalità chiave come il software anti-malware mentre ampliamo l’implementazione graduale.”

Le grandi aziende possono scaricare e installare immediatamente l’aggiornamento 1809 utilizzando Windows Server Update Services (WSUS), Windows Update for Business (WUfB) e System Center Configuration Manager (SCCM). Microsoft consiglia all’IT aziendale di impostare un “ring” di rilascio per installare immediatamente ogni aggiornamento di funzionalità su un numero ridotto di PC per il test iniziale e la convalida dell’applicazione.

Gli utenti consumer di Windows 10 che non vogliono aspettare l’arrivo automatico dell’aggiornamento possono ottenerlo comunque già ora andando su Windows Update e attivando manualmente una richiesta di aggiornamento. Se Microsoft conclude che il PC non è adatto per l’aggiornamento, forse a causa di un problema noto o di un driver che ha bloccato l’installazione su altri sistemi, non installerà la versione. Altre opportunità di aggiornamento ora includono l’accesso a questa pagina sul sito di Microsoft facendo clic sul pulsante Update Now, o scaricando la versione Enterprise dal Centro servizi di gestione dei contratti multilicenza.