Per lungo tempo il BlackBerry è stato, per definizione, “il dispositivo aziendale”. Oggi i suoi giorni sono finiti (o forse no?) ed è necessario qualcosa di nuovo, ovvero un sistema operativo mobile progettato per il lavoro e per l’uso personale. Microsoft sta cercando di rispondere con la sua nuova piattaforma Windows 10 Mobile, un nuovo modello di sviluppo delle applicazioni e una suite di servizi cloud focalizzati sul mercato business. Tutto ciò risponde alle attuali esigenze delle aziende?

Windows 10 Mobile è certamente un sistema operativo mobile business-friendly. La sua versione Enterprise offre alle imprese un maggiore controllo sugli aggiornamenti e, grazie al supporto integrato per Office 365 e Azure Active Directory, è facile da controllare e gestire. Tuttavia, le sue funzioni più importanti sono disponibili solo su dispositivi di fascia alta, e Microsoft sta offrendo l’accesso alle stesse applicazioni e servizi ad altri sistemi operativi mobili – in alcuni casi addirittura prima che alla piattaforma Windows e con più funzioni.

Per CIO e amministratori IT la scelta di un sistema operativo mobile che soddisfi tutte le richieste della propria azienda, e dei dipendenti, è complessa. In questo articolo esaminiamo i punti di forza di Windows 10 Mobile, gli elementi differenzianti rispetto a iOS e Android, le domande che rimangono aperte su una piattaforma che è nuova, e come tale richiede ancora tempo per lo sviluppo e la creazione di un adeguato ecosistema.