Uno dei problemi più antipatici di Windows è quello di gestire e controllare i programmi di avvio del PC, cioè quei software che si avviano automaticamente quando si accende il computer.

Purtroppo infatti molti produttori di applicazioni tendono a impostarli come programmi di avvio anche se questo non è nelle intenzioni dell’utente, che anzi a volte fatica a trovare le impostazioni per disabilitare i programmi di avvio e impedire che si aprano automaticamente.

Perché i programmi si avviano automaticamente su Windows?

Oltre ai motivi legittimi e che non si possono evitare (per esempio se è un software che si integra con le funzioni del sistema operativo), i motivi di tanta insistenza nel voler avviare automaticamente i programmi possono essere diversi:

  • Fare in modo che l’utente usi quel programma e non uno della concorrenza (specialmente se si tratta di shareware o versioni di prova)
  • Rendere più veloce l’avvio di un software, precaricando in memoria alcune componenti del programma (lo fanno alcuni software Adobe, per esempio). In questo modo, l’utente avrà l’impressione che il programma si apra molto velocemente, ma la realtà è che per farlo rallenta l’avvio del PC e anche tutti gli altri programmi.
  • Controllare la disponibilità di aggiornamenti al software installato (lo fa per esempio iTunes)
  • Raccogliere dati sull’utilizzo del pc, la navigazione internet e le preferenze dell’utente (Spyware)
  • Eseguire azioni illecite o fraudolente a danno dell’utente o di terzi (cryptominer, botnet…)

In tutti questi casi, l’utente non ha alcun reale beneficio, ma solo svantaggi, come:

  • Rallentamento dell’avvio del PC
  • Occupazione di memoria, con rallentamento di tutte le funzioni
  • Maggiore instabilità del sistema per possibili conflitti con altri software
  • Esecuzione di spyware, malware o programmi comunque indesiderati.

A seconda dei casi, può essere necessario ricorrere a metodi differenti per bloccare i programmi che partono da soli all’avvio del PC. Presentiamo di seguito i più comuni.

Disabilitare l’avvio automatico dei programmi dal programma stesso

Molti programmi hanno delle impostazioni per abilitare o disabilitare disabilitare l’avvio automatico. Aprite le preferenze del programma cercando una voce simile a Preferenze, Impostazioni, Opzioni o Strumenti (o gli equivalenti inglesi PreferencesOptions, Settings e Tools).

All’interno del pannello delle preferenze, cercate l’opzione per l’avvio automatico (Avvia automaticamente, Launch at startup o qualcosa di simile), e disabilitatela.

Qualche software potrebbe cercare di convincervi a non farlo, chiedendo conferma in modo minaccioso. Non preoccupatevi: potrete sempre lanciare il programma manualmente oppure riportare il tutto all’impostazione precedente, se in futuro desidererete farlo.

Disabilitare l’avvio automatico dei programmi in Windows 10 con Gestione attività (Task Manager)

Una delle applicazioni storiche di Microsoft presente anche in Windows 10 è Gestione attività (Task Manager in inglese), soluzione ancora oggi validissima da consultare per fare un po’ di “manutenzione” al proprio PC e migliorare le prestazioni del sistema operativo. Gli scenari in cui Gestione attività può tornare utile sono davvero tanti.

Il più comune ad esempio si verifica quando il PC impiega troppo tempo ad avviarsi e a caricare la schermata desktop. La causa potrebbe essere la presenza di troppi programmi che si caricano automaticamente all’avvio di Windows. Gestione attività può impedire l’avvio di questi programmi, ma può anche chiudere applicazioni andate in crash e che non rispondono più ai comandi pur continuando a consumare memoria.

Per lanciare Gestione attività, potete adottare il metodo “vecchia scuola” premendo insieme i tasti Ctrl+Alt+Canc, oppure cliccare con il tasto destro del mouse su Start (in basso a sinistra) e scegliere Gestione attività.

windows 10

Una volta aperto, questo strumento mostra una serie di applicazioni/processi che sono attivi in quel momento. Se una di queste si è bloccata e non riuscite a chiuderla con i metodi tradizionali, potete farlo individuandola nell’elenco, cliccandoci sopra con il tasto destro del mouse e scegliendo l’opzione Termina attività. Lo stesso può essere fatto selezionando il programma con il tasto sinistro e cliccando su Termina attività in basso a destra.

Se invece volete escludere alcuni programmi dall’attivazione automatica all’avvio di Windows 10, aprite Gestione attività e selezionate la voce Più dettagli in basso a sinistra per espandere l’interfaccia e avere accesso a tutte le tab disponibili.

Ora cliccate sulla tab Avvio e vi apparirà una lista di tutti i programmi/processi che si attivano automaticamente ogni volta che avviamo il PC. Selezionate con il trasto sinistro del mouse il programma (o i programmi) che volete escludere dall’avvio e, infine, cliccate sul pulsante Disabilità in basso a destra.

Disabilitare l’avvio automatico dei programmi in Windows 7 e precedenti

Se ancora usate Windows 7, nonostante ormai non è più supportato da Microsoft, non troverete le opzioni descritte in Gestione attività, ma dovrete usare uno strumento diverso: l’Utilità configurazione di sistema.

Per aprirlo, aprite il menu Start (o premete il tasto Windows), digitate msconfig nella casella di ricerca e premete il tasto Invio. Nella sezione Avvio della finestra che si apre, troverete tutti i programmi e i processi che vengono lanciati alla partenza del sistema.

msconfig-programmi-di-avvio-windows

Attenzione però: la lista comprende anche programmi e servizi che sono necessari al corretto funzionamento del sistema o di altri software: prima di fare qualsiasi intervento, è bene assicurarsi di disabilitare solo quanto è strettamente necessario.

Disabilitare l’avvio automatico dei programmi con Microsoft Autoruns

Per un maggiore controllo sugli elementi che si avviano automaticamente non solo all’accensione del PC, ma anche dopo il PC o quando vengono caricate altre applicazioni (per esempio estensioni di Internet Explorer), Microsoft sta recentemente proponendo di utilizzare lo strumento Autoruns, che fa parte della raccolta di Sysinternals.

programmi-avvio-automatico-autoruns

Autoruns offre da un lato un maggiore controllo, ma dall’altro garantisce una maggiore sicurezza, perché per esempio non inserisce nell’elenco i processi che hanno una firma digitale di Microsoft e appartengono quindi al sistema operativo.

Autoruns si può scaricare direttamente da questa pagina del sito di Microsoft.

(Aggiornato il 15 gennaio 2019)