Windows 10 si ama o si odia

In attesa di conoscere numeri ufficiali sulla percentuale di diffusione di Windows 10, cerchiamo di capire come è stato accolto il nuovo sistema operativo di Microsoft.

Mancano ormai cinque giorni al primo vero “anniversario” di Windows 10, ovvero i primi 30 giorni dal suo rilascio avvenuto il 29 luglio. Se da un lato si attendono ancora numeri certi da parte di Microsoft sulla percentuale di diffusione del nuovo sistema operativo e sul numero di installazioni tra aggiornamenti gratuiti e copie ex-novo, oggi vogliamo analizzare la questione da parte degli utenti stessi, cercando di capire se Windows 10 sia stato accolto bene o male.

Ad aiutarci è un recente report di Bandwatch, che utilizzando particolari strumenti di analisi ha identificato tweet, post su Facebook, post nei forum, blog e altre fonti sul web che esprimono un sentimento positivo e negativo nei confronti del nuovo sistema operativo di Microsoft.

Il 29 luglio la percentuale dei commenti positivi era addirittura del 92% contro l’8% degli “hater”, ma come era logico aspettarsi le due parti si sono avvicinate con il passare dei giorni, tanto che il 5 agosto, su 600 utenti, 500 continuavano a esprimere pareri positivi su Windows 10 e 100 esprimevano insoddisfazione.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Bandwatch ha voluto scoprire anche quali fossero le nuove caratteristiche di Windows 10 che hanno colpito maggiormente il pubblico in positivo e in negativo. Al primo posto per apprezzamenti troviamo Cortana con oltre l’80% di approvazione, seguita dal nuovo browser web Edge (74%), dall’integrazione con Xbox One (72%), dal ritorno del menu Start (61%) e dalla feature dei desktop multipli (57%). Seguono il Centro Notifiche (sempre al 57%), la Taskbar (52%) e infine la suite di Office, unico elemento a far segnare più detrattori (60%) che sostenitori (40%).

id454371