Apple ha segnato indimenticabili successi mediatici contro Microsoft con i suoi video “Mac vs PC ads”, che Windows viene visto come un infelice e malaticcio impiegato.

E’ chiaro che si tratta di una intelligente campagna di marketing, con cui Apple ha sfruttato la faticosa roadmap di rinnovamento nella sicurezza di Microsoft.

Lo scenario, però, sta cambiando. La quota di mercato dei computer desktop di Apple si sta avvicinando al 17 per cento. Il sistema operativo OS X è ora diffuso tra i consumatori e le imprese, il che lo rende un bersaglio più interessante per gli hacker.

Un report rilasciato oggi dalla società di sicurezza Bit9 + Carbon Black mostra che è stato trovato più malware quest’anno per OS X che negli ultimi cinque anni messi insieme.

L’azienda ha trovato 948 campioni unici di malware nel 2015 rispetto agli appena 180 tra il 2010 e l’anno scorso.

Gli esperti sottolineano che, anche se l’aumento è di grandi dimensioni, il malware non è molto sofisticato ed è facile da rimuovere. Più della metà del malware rilevato quest’anno mirava a costringere le persone a visualizzare annunci pubblicitari, una classe di disturbi noti come adware.

Il salto di malware in OS X impallidisce ancora rispetto a Windows. “Se mettiamo insieme tutti i malware Mac che abbiamo visto, e consideriamo i numeri nella storia di OS X, in fondo si tratta di una quantità di malware inferiore a quella che si rileva in Windows in un’ora”, ha commentato Rich Mogull, analista di Securiosis di Phoenix, Arizona.

Apple non ha commentato la notizia.

Nel corso degli ultimi anni, anche nella più recente versione di OS X, El Capitan, Apple ha reso più sicure parti del sistema operativo in modo da rendere molto più difficile la violazione del sistema.

Patrick Wardle di Synack è riuscito ad aggirare per ben due volte Gatekeeper di Apple, progettato per fermare l'installazione di applicazioni riconosciute come non sicure
Patrick Wardle di Synack è riuscito ad aggirare per ben due volte Gatekeeper di Apple, progettato per fermare l’installazione di applicazioni riconosciute come non sicure

Tuttavia, il software non è infallibile, e anche le aziende dotate di grandi risorse come Apple possono fare errori di codifica che offrono agli hacker opportunità di intrusione. Inoltre, grazie alla sua diffusione, OS X sta attirando maggiore attenzione da parte di esperti di sicurezza altamente qualificati, che cercano il modo di superare le sue difese.

Sara Brunelli
Attiva nel settore della comunicazione dal 2003, mi sono specializzata nell’editoria B2B, seguendo in particolare lo sviluppo di nuove tecnologie e della robotica.
WHITEPAPER GRATUITI