macos mojave

Apple ha rilasciato una versione beta di macOS Mojave all’inizio del mese e quindi non ci aspettiamo che le persone eseguano applicazioni “critiche” su questo nuovo OS. Ma cosa succederà quando la versione finale di Mojave arriverà in autunno? Prima che si aggiornino, gli utenti Mac vorranno essere sicuri che le app che utilizzano (tra cui quelle più importanti di Adobe, Microsoft, Avid e persino della stessa Apple) funzioneranno anche sul nuovo sistema operativo.

In questo articolo descriviamo un modo semplice per verificare la compatibilità di certe app con macOS Mojave e offriamo alcune soluzioni a quegli utenti che hanno bisogno di eseguire app non supportate ma che non vogliono perdere le nuove funzionalità di Mojave.

Le app che non funzioneranno con Mojave

Lo scorso giugno Apple annunciava che macOS 10.13 (High Sierra) sarebbe stato l’ultimo sistema operativo Mac a supportare le app a 32 bit “senza compromessi”. Dall’aprile 2018 gli utenti Mac che eseguono High Sierra, se tentavano di aprire un’app a 32 bit, hanno iniziato a visualizzare un messaggio con scritto “questa app non è ottimizzata per il tuo Mac e deve essere aggiornata dal suo sviluppatore per migliorare la compatibilità”. Se vedete questo avviso, sappiate che l’app in questione non funzionerà su macOS Mojave.

Gli utenti di macOS di High Sierra sono ancora in grado di aprire queste applicazioni a 32 bit e se è vero che Apple non le eliminerà quando gli utenti installeranno macOS Mojave, è anche vero che quelle app non potranno più essere eseguite. Pertanto, la prima cosa da fare è verificare se alcune delle app che state attualmente utilizzando sul vostro Mac sono a 32 bit.

Ecco come fare:

  • Cliccate sul logo Apple nell’angolo in alto a sinistra
  • Cliccate su Informazioni su questo Mac
  • Cliccate su Report di sistema
  • Cliccate su Software> Applicazioni
  • Cercate di vedere se le app che usate sono elencate come applicazioni a 64 bit nella colonna finale
  • Qualsiasi app elencata come 32-bit potrebbe smettere di funzionare se si aggiorna a macOS 10.14
  • Fate clic sulla colonna 64-Bit per vedere quali app non sono pronte per la transizione

Quali sono le app per Mac a 32 bit?

Di seguito riportiamo alcune altre applicazioni non a 64 bit che possono essere motivo di preoccupazione.

Adobe Illustrator CS5
Abobe InDesign CS5
Microsoft Excel 2011
Microsoft PowerPoint 2011
Microsoft Outlook 2011
Microsoft Word 2011

Apple non sta togliendo il supporto per queste applicazioni a 32 bit perché è cattiva e vi vuole male. L’azienda dispone di una pagina dedicata in cui spiega i motivi per cui sta abbandonando il supporto per le app a 32 bit sul Mac. Essenzialmente, Apple ritiene che queste app legacy non offrano una buona esperienza utente perché rallentano il sistema, mentre le app a 64 bit possono accedere a più memoria e quindi è possibile aspettarsi prestazioni migliori.

Questa tra l’altro non è la prima volta che Apple termina il supporto per le app a 32 bit, visto che lo scorso anno era toccato a iOS 11. Quando Mojave verrà lanciato quest’autunno, molti di quegli sviluppatori che non hanno ancora versioni a 64 bit delle loro app avranno fatto l’aggiornamento da 32 bit. In caso contrario, è probabilmente giunto il momento di passare a un’app più moderna o a una versione più recente dell’app, sempre se disponibile.

Quali app di Apple non funzioneranno su Mojave?

Non sono solo le app di gli sviluppatori di terze parti che potranno non funzionare più in macOS Mojave. Anche Apple infatti ha una serie di applicazioni più vecchie che daranno problemi.

Aperture

Aperture 3, uscito nel 2010, è stata la prima versione a 64 bit di Aperture e l’ultima versione in assoluto di Aperture. Se avete una versione precedente della soluzione fotografica professionale di Apple che è stata dismessa nel 2014, non verrà eseguita su Mojave. Se invece utilizzate ancora Aperture 3, è possibile che possiate farlo anche su Mojave, ma non aspettatevi che l’app sia priva di problemi, soprattutto perché Apple non la supporta più da cinque anni.

iWork

Se state utilizzando una vecchia versione delle app iWork di Apple, ovvero Pages, Keynote e Numbers, potreste dover eseguire un aggiornamento. Tutte le applicazioni di iWork ’09 (dal 2009) sono infatti a 32 bit, mentre le prime applicazioni iWork a 64 bit sono arrivate con iWork 2013.

Final Cut Pro & Logic Studio

Entrambe queste app sono state abbandonate da Apple e sostituite da Final Cut Pro X e Logic Pro X nel 2011, ma nonostante ciò non tutti sono ancora passati alle nuove versioni. Se state utilizzando versioni precedenti di Final Cut Studio, tenete presente che DVD Studio Pro, Soundtrack Pro, Color e Cinema Tools non funzioneranno su Mojave, anche perché non funzionano nemmeno ora su High Sierra.

Quali app di Microsoft non funzioneranno in Mojave?

Se state ancora utilizzando le app di Microsoft Office per Mac 2011 (ovvero Word, Excel, PowerPoint e Outlook 2011), dovrete aggiornale. Le versioni del 2011 infatti sono a 32 bit e Microsoft ha abbandonato il supporto per la suite del 2011 a ottobre 2017. Le app di Office 2016 hanno ricevuto l’aggiornamento a 64 bit nella versione 15.25 di agosto 2016.

Quali app di Adobe non funzioneranno in Mojave

Adobe ha pubblicato un blog in cui ha discusso la compatibilità a 64 bit per le sue app specificando che “le applicazioni Adobe come Photoshop, Illustrator, InDesign e Premiere Pro hanno iniziato a supportare i 64 bit dal 2008. Stiamo inoltre lavorando per aggiornare i componenti condivisi, inclusa la nostra tecnologia di licenza delle applicazioni.”

Il consiglio di Adobe è di “installare tutti gli aggiornamenti forniti da Adobe”. Cosa fare però se si eseguono ancora versioni precedenti delle app Adobe perché magari non eravate interessati alle versioni di Creative Cloud? Se questo è il vostro caso, potrebbe essere giunta l’ora di aggiornavi alle nuove versioni. Se infatti vi affidate ancora alle versioni precedenti delle app di Adobe e non avete mai effettuato l’aggiornamento da CS a CC, è probabile che si verifichi qualche problema se eseguite l’aggiornamento a macOS Mojave.

Illustrator

Illustrator CS5 è a 32 bit e non funzionerà in Mojave. La versione CS6 di Illustrator nel 2012 ha aggiunto il supporto a 64 bit; se quindi state usando un Illustrator CS6 o in versione più recente, non dovreste avere problemi.

InDesign

InDesign CS5 è un’altra app a 32 bit che smetterà di funzionare in Mojave. Sfortunatamente InDesign non è stato aggiornato a 64-bit fino a quando è arrivato CC; se quindi state ancora utilizzando la versione CS6, siete sfortunato perché è ancora a 32 bit.

Acrobat Pro

Acrobat Pro 9.5.5 è un’altra app a 32 bit. Ci sono noti problemi di compatibilità con Acrobat DC e Acrobat Reader DC e High Sierra a causa di alcuni componenti a 32 bit sui quali Adobe sta lavorando.

Photoshop

Fortunatamente per noi (dal momento che è la versione che stiamo usando), Photoshop CS5 è un’app 64-bit (più precisamente è stata la prima app di Adobe a 64-bit). Quindi dovrebbe funzionare in Mojave, anche se non aspettatevi che Adobe risolva in fretta i problemi ancora presenti.

Lightroom

Lightroom è stata un’applicazione 64 bit da quando è arrivato Lightroom 2 nel 2008, mentre da Lightroom 6 (pubblicato nel 2015) il software funziona solo su sistemi operativi a 64 bit.

Premiere Pro

Premiere Pro è stato portato a 64 bit nel 2008 con la versione CS4 ed è quindi probabile, visti i dieci anni trascorsi, che stiate utilizzando una versione più recente e perfettamente compatibile con Mojave.

After Effects

After Effects è passato ai 64 bit solo dalla versione CS5 rilasciata nel 2010.

Come assicurarsi che le app continuino a funzionare?

Vi state chiedendo cosa potete fare per assicurarvi che le vostre app non smettano di funzionare più avanti nel corso del’anno? Ecco i nostri consigli.

  • Contattate lo sviluppatore dell’app
  • Non aggiornate a macOS 10.14 Mojave
  • Eseguite Mojave accanto a una versione precedente di macOS in modo da poter passare da un sistema operativo all’altro quando necessario
  • Prendete in considerazione il passaggio a un’altra app o l’aggiornamento a una sua versione più recente

WHITEPAPER GRATUITI