Office 365 per Mac: da settembre nuove funzionalità solo per macOS Sierra e High Sierra

A partire da settembre 2018 solo i Mac che eseguono macOS Sierra o High Sierra riceveranno i nuovi aggiornamenti delle funzionalità di Office 365

microsoft_office_2019
Office 2019. Credit: Microsoft

Microsoft ha avvisato gli utenti Mac di Office 365 che i prossimi aggiornamenti delle applicazioni di produttività saranno disponibili solo per macOS Sierra e macOS High Sierra. “A partire dall’aggiornamento di Office 365 per Mac di settembre 2018, sarà necessario macOS 10.12 o versioni successive per ricevere la nuova versione delle app client Office per Mac e i nuovi aggiornamenti delle funzionalità”, ha annunciato Microsoft in un documento di supporto.

L’aggiornamento di Office 365 è atteso intorno all’11 o 12 settembre 2018, se Microsoft si attiene al consueto programma di aggiornamento mensile. Le applicazioni di Office – Word, Outlook, Excel e PowerPoint – verranno aggiornate dalle attuali versioni di Office 2016 alle nuove di Office 2019 per le suite in esecuzione su Mac con macOS 10.12 (Sierra) o 10.13 (High Sierra).

Le versioni precedenti del sistema operativo continueranno a ricevere gli aggiornamenti di sicurezza di Office, ma non riceveranno i nuovi aggiornamenti delle funzionalità. La stessa cosa succederà se l’utente non effettua l’aggiornamento di settembre a Office 2019: non verranno offerte le nuove funzionalità alle applicazioni.

In precedenza Microsoft aveva dichiarato che Office 2019 per Mac – la versione di licenza “perpetua” della suite – sarebbe stata supportata solo sulle due ultime edizioni di macOS. Lo stesso vale adesso per Office 365 per Mac.

Secondo la politica di Microsoft, una nuova versione di Office per Mac viene supportata dalle due versioni più recenti di macOS. Al momento del rilascio di Office 2019 si tratterà dunque di Sierra e High Sierra. Una volta che Apple avrà rilasciato macOS 10.14, aka “Mojave“, previsto per l’autunno, Office 2019 e Office 365 dovranno essere eseguiti su sistemi basati su tale edizione o sul suo predecessore, High Sierra, per ricevere nuovi aggiornamenti delle funzionalità.

Poiché la politica di Apple è supportare la nuova versione di macOS e le due versioni precedenti, potrebbero esserci Mac che continuano a ricevere aggiornamenti della sicurezza del sistema operativo, ma non con le funzionalità di Microsoft Office.

Secondo le stime di Net Applications lo scorso mese macOS Sierra e High Sierra hanno rappresentato il 78% di tutte le versioni dei sistemi operativi utilizzate dagli utenti Mac.