Apple continua la sua crociata per la privacy in iOS 15 e macOS Monterey

Tra i tanti annunci che hanno accompagnato la presentazione di iOS 15, iPadOS 15 e macOS 12 Monterey, quelli relativi alla privacy hanno goduto di un’attenzione particolare.

privacy

Apple sta rivendicando sempre più la propria posizione di azienda tecnologica incentrata sulla privacy. Con ogni nuova versione del sistema operativo, Apple include infatti nuove funzionalità che rendono difficile per le aziende tenere traccia dei nostri movimenti online.

L’annuncio di due giorni fa di iOS 15, iPadOS 15 e macOS 12 Monterey avvenuto nel keynote di apertura della WWDC 2021 non fa eccezione e, tra le tante novità presentate, quelle relative alla privacy hanno goduto di un’attenzione particolare. Sono state annunciate molte nuove funzionalità (grandi e piccole), ma quelli di seguito sono i nuovi modi più significativi con cui Apple intende migliorare la protezione della privacy per i suoi utenti.

Migliore protezione per Safari

Apple ha introdotto la prevenzione del tracciamento intelligente in Safari alcuni anni fa per impedire ai siti di tracciarci online con i cookie. Quest’anno, migliorerà questa funzionalità bloccando la capacità dei tracker di identificarci tramite il nostro indirizzo IP. Safari, inoltre, aggiornerà automaticamente i siti da HTTP a HTTPS.

Protezione della privacy di Mail

Webinar Cloud Ibrido Azure Stack HCI

Webinar 23/06: accendi il potere dell'ibrido

Scopri come con Fujitsu PRIMEFLEX per Microsoft Azure HCI puoi creare facilmente un cloud ibrido su infrastruttura iperconvergente, gestibile con gli strumenti di amministrazione di Windows REGISTRATI ORA >>

Nell’app Mail potremo abilitare questa nuova funzione per nascondere il nostro indirizzo IP dalle e-mail che apriamo e impedire a metodi come i tracking pixel di determinare se abbiamo aperto la loro e-mail.

Rapporto sulla privacy dell’app

Il Rapporto sulla privacy di Safari è un’ottima funzionalità per farci sapere quali siti stanno cercando di rintracciarci, ma per quanto riguarda le app? La nuova sezione App Privacy Report di iOS e iPadOS consentirà di vedere esattamente a che ora e con quale frequenza un’app ha avuto accesso alla nostra posizione, foto, fotocamera, microfono o contatti negli ultimi sette giorni. Potremo anche vedere con quali domini di terze parti l’app condivide i dati.

Ovviamente dovremo concedere alle app il permesso di fare tutto ciò, ma potreste essere sorpresi di scoprire che alcune app accedono a questi elementi anche quando pensate che non dovrebbero farlo. Questa novità si inserisce nel piano di Apple per assicurarsi che siate informati su ciò che le app stanno realmente facendo.

Indicatore di registrazione per macOS

iOS ha un piccolo indicatore colorato nella barra delle statistiche da quando è stato rilasciato iOS 14 e ora macOS otterrà qualcosa di simile. Vedremo così quali app possono accedere al nostro microfono in Control Center e una piccola icona apparirà nella barra dei menu quando iniziamo a fare qualcosa che implichi l’utilizzo del microfono.

iCloud+ Private Relay

Parte del nuovo iCloud+, questo servizio consente di nascondere l’accesso alla rete quando si naviga con Safari. Crittografa tutti i dati di navigazione e li invia tramite due relè Internet separati. Ciò renderà davvero difficile per i siti utilizzare una combinazione di dati come il nostro indirizzo IP e l’attività di navigazione per creare un profilo su di noi.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!