Volvo: le prime auto a guida autonoma arriveranno entro il 2021

Volvo, Autoliv, Nvidia e Zenuity insieme per accelerare lo sviluppo dei sistemi di intelligenza artificiale per le auto a guida autonoma.

Volvo, Autoliv (leader mondiale nei sistemi di sicurezza automobilistica) e Nvidia hanno gettato le basi di una collaborazione mirata allo sviluppo di sistemi e software avanzati per automobili con guida autonoma. Le tre aziende lavoreranno insieme a Zenuity, la joint-venture specializzata nello sviluppo di software per automobili e controllata da Volvo e Autoliv, per sviluppare tecnologie di prossima generazione per la guida autonoma, con l’obiettivo della commercializzazione delle prime vetture con guida autonoma di Livello 4 entro il 2021.

adv
Investimenti Oracle NetSuite

Prendere decisioni strategiche informate grazie a Business Intelligence e Analytics

Una piattaforma di BI e Analytics deve offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per migliorare l'efficienza e individuare nuove opportunità prima della concorrenza. Presentiamo una serie di preziose risorse e ricerche in Pdf per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico. SCARICA LE GUIDE >>

L’accordo prevede, fra l’altro, che Volvo, Autoliv e Zenuity utilizzino la piattaforma informatica supportata da intelligenza artificiale e specifica per automobili di Nvidia come base per lo sviluppo del loro software avanzato, sancendo così la cooperazione fra due delle società più note e rispettate nell’ambito della sicurezza automobilistica, da un lato, e una delle aziende leader a livello mondiale nel settore dell’intelligenza artificiale, dall’altro.

Volvo, Autoliv, Zenuity e NVIDIA collaboreranno per sviluppare sistemi in grado di utilizzare il deep learning per riconoscere gli oggetti nei rispettivi contesti, prevenire i pericoli potenziali e navigare in completa sicurezza.

volvo

Tali sistemi sono in grado di confrontare la conoscenza situazionale in tempo reale con una mappa nota ad alta definizione, consentendo la pianificazione di un percorso sicuro che viene poi seguito con precisione dal veicolo e le eventuali modifiche necessarie per l’adeguamento a circostanze in continuo mutamento. Essi riescono inoltre a svolgere altre funzioni critiche come, ad esempio, collegare le immagini rilevate dalla telecamera per creare una vista a 360 gradi dell’area attorno al veicolo.

“L’intelligenza artificiale è uno strumento essenziale per affrontare con successo la sfida molto impegnativa della guida autonoma. Stiamo sfruttando la nostra precedente collaborazione con Volvo per realizzare veicoli pronti per la produzione che renderanno la guida più sicura, miglioreranno le condizioni ambientali dei centri urbani e ridurranno la congestione del traffico sulle nostre strade” ha commentato Jensen Huang, CEO di Nvidia.