Medicilio, l’ospedale decentralizzato

E' attivo, in Lombardia e Abruzzo, il nuovo servizio per la Medicina a domicilio che porta l'ospedale direttamente a casa del paziente

medicilio-1

Esami radiografici, fisioterapia, cardiologia (elettrocardiogramma e holter), dermatologia (analisi nei sospetti), odontoiatria (igiene dentale e sbiancamento), telemedicina (consulti con medico di base online). Questi sono i primi servizi offerti da Medicilio, la nuova iniziativa di Cantieri Digitali MedTech, il venture builder della medicina a domicilio. L’healthcare delivery ha l’obiettivo di rendere più facile la vita dei pazienti che per qualsiasi motivo non possono spostarsi o non vogliono perdere tempo con lunghe liste di attesa.

Per anziani e per chi ha fretta

I servizi possono essere prenotati online oppure tramite le convenzioni stipulate con strutture ospedaliere o reti di farmacie. Attualmente, Medicilio ha attivato in Lombardia una serie di partnership con player come: Humanitas Medical Care, Ugo e LaFarmacia (Hippocrates Holding). Il progetto di Medicilio si fonda del resto sull’analisi dei cambiamenti socioculturali che stanno interessando il settore della sanità. La prima considerazione è che una fetta significativa della popolazione preferirebbe evitare di recarsi in ospedale o, addirittura, è impossibilitata a farlo a causa di difficoltà motorie.

La pandemia da Covid-19 ha reso evidente l’importanza di ridurre gli accessi nelle strutture sanitarie, per limitare il rischio di contrarre infezioni e sgravare il carico del sistema sanitario nazionale; il progresso tecnologico ha reso più semplice il trasporto dei macchinari di qualità ospedaliera ma molto più compatti e leggeri, necessari a fornire diagnostica e trattamenti.

ADV
HP Wolf Security

Il perimetro aziendale oggi passa dalla casa dei dipendenti

Metà dei dipendenti usa il PC anche per scopi personali e il 30% lascia che venga utilizzato da altri famigliari. La tua cybersecurity è pronta per le sfide del lavoro remoto? LEGGI TUTTO >>

A seconda del servizio richiesto, oltre che su Milano, Medicilio è presente anche in Brianza, Bergamo, ma anche Teramo, Pescara e Chieti solo per quanto riguarda le radiografie.

Tecnici specializzati si recano a casa del paziente, svolgono l’esame a domicilio e per esempio, nel caso della radiografia, inviano l’immagine a un medico ricevendo il referto digitale in massimo 24 ore. Spesso si prenota la visita per il giorno stesso o per quello successivo. Per quanto riguarda i prezzi si parla di 120 euro (90 l’uscita e 30 l’esame) per la radiografia, 75 euro per la cardiologia, 50 euro per la dermatologia, 140 euro l’odontoiatria e 60 euro per la fisioterapia a domicilio.

Il focus sulle cure casalinghe

medicilio-2L’area delle cure a domicilio è il focus di Cantieri Digitali MedTech. Nel nostro Paese l’indice di vecchiaia è al 180%, infatti, il modello è pensato per supportare anziani, disabili e persone con difficoltà deambulatorie per le quali andare in ospedale risulta complicato. E poi c’è chi, anche in perfetta forma fisica, non vuole perdere tempo. L’idea sembra riscuotere l’interesse dei pazienti e anche degli investitori. Medicilio, l’ospedale decentralizzato, ha infatti chiuso due round di investimento, per un totale di oltre un milione di euro raccolti da una serie di partner, tra cui il principale è Seven Investments, fondo che fa capo ad Angelo Mario Moratti.

Medicilio è il progetto che raccoglie e da organicità alle altre startup nate da Cantieri Digitali che ha iniziato con RX Home, il servizio di radiografie a domicilio, ed è proseguito con Derma Help, il primo servizio di teledermoscopia disponibile direttamente in farmacia o a casa dei pazienti, oltre a Denta Home per per la ribasatura e protesi a domicilio direttamente nelle RSA.

Altri due reparti ospedalieri da esportare a casa dei pazienti sono in fase di test, pensando anche a una sua espansione dal punto di vista territoriale. Il servizio è facilmente scalabile sul territorio nazionale ma anche nei Paesi all’interno dell’Unione Europea.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

Luigi Ferro
Collaboratore Giornalista professionista dal 1992, ha cominciato con la cronaca sul quotidiano l’Unità e sul mensile Società Civile, per poi passare al settore informatico scrivendo per testate come Computer dealer& Var, Reseller Weekly e Linea Edp. Si occupa di canale e approfondisce dal punto di vista economico il comparto tecnologico e segue con passione lo sviluppo di Internet e l’avvincente sviluppo della new economy collaborando con la pagina dedicata a Internet del Corriere della sera e con settimanali economici il Mondo, Panorama economy e Affari&finanza. Inoltre collabora, sempre seguendo le vicende del Web, con .Com, il quotidiano della comunicazione oltre che per Espansione, Donna Moderna e Oggi. Online ha scritto per 01net, lineaedppmi.it , Il Fatto quotidiano e Applicando, oltre che per Bitmat.it, di cui è fondatore. Oltre che con Computerworld, oggi collabora con la casa editrice Zolfo specializzata in libri sulla criminalità organizzata.