Startup al Milan FINTECH summit: aperta la call per la selezione fino al 15 ottobre

La prima edizione dell’evento dedicato all’evoluzione del settore bancario e dei servizi finanziari aggiunge un secondo giorno interamente dedicato ai pitch delle realtà che stanno rivoluzionando il mercato.

Si arricchisce di una seconda giornata, interamente focalizzata sui pitch delle startup, il programma del Milan Fintech Summit, l’evento internazionale dedicato al fintech, in programma in live streaming il 10 e 11 dicembre 2020.

Fintech District è infatti la community internazionale di riferimento per l’ecosistema del fintech in Italia. Agisce con l’obiettivo di creare le migliori condizioni affinché tutti gli stakeholder (startup, istituzioni finanziarie, aziende corporate, professionisti, Istituzioni, investitori) possano operare in sinergia e trovare opportunità di crescita locale ed internazionale.

La Community conta oggi più di 150 startup e 14 corporate member che scelgono di partecipare alla creazione di progetti di open innovation collaborando con le fintech.

ADV
HP Wolf Security

Il perimetro aziendale oggi passa dalla casa dei dipendenti

Metà dei dipendenti usa il PC anche per scopi personali e il 30% lascia che venga utilizzato da altri famigliari. La tua cybersecurity è pronta per le sfide del lavoro remoto? LEGGI TUTTO >>

Il primo giorno sarà dedicato ad approfondire i trend in atto e le prospettive future di open innovation grazie all’intervento di alcuni dei più influenti esperti di settore a livello mondiale, come Anna Gervasoni di AIFI, Alessandra Perrazzelli di Banca d’Italia, Shachar Bialick di Curve, Wim Mijs della European Banking Federation, Antonio Valitutti di Hype, Camilla Cionini Visani e Andrea Crovetto di ItaliaFintech, Laurent Le Moal di PayU, Kartik Varma di Techstars e Tom Greenwood di VOLT. Quello successivo l’attenzione si concentrerà sulle realtà protagoniste del settore.

Inizia La Call4Startup

Tutte le startup interessate a partecipare possono candidarsi gratuitamente fino al 15 ottobre sul sito della manifestazione, che è live e offre agli utenti anche la possibilità di prenotare il proprio posto, scoprire le news e gli articoli e molto altro. Alla chiusura delle selezioni, tra tutte le candidature pervenute, un comitato di esperti selezionerà 20 aziende – 10 italiane e 10 straniere – e darà loro l’occasione di salire sul palco digitale per 5 minuti per presentare le proprie idee e soluzioni per il futuro dei servizi finanziari.

Il comitato di selezione includerà il Conference Chair del Milan Fintech Summit, Alessandro Hatami, e rappresentanti di Fintech District, Business International – Fiera Milano Media, Milano&Partners, Fabrick, ItaliaFintech e AIFI.

Le realtà selezionate saranno annunciate il 30 ottobre e al Milan Fintech Summit si presenteranno a un parterre di investitori italiani e internazionali, selezionati anche grazie al patrocinio di AIFI, che si aggiunge a quello già presente di ItaliaFintech.

Un evento pensato per coinvolgere la community

L’evento, che avrà un appuntamento fisico il prossimo anno nei giorni del 4 e 5 ottobre 2021, è promosso e organizzato da Fintech District l’ecosistema di riferimento per il fintech in Italia – e da Business International – divisione di Fiera Milano Media attiva nell’organizzazione di Summit, corsi di formazione e servizi di consulenza d’impresa per manager e aziende – con il supporto della città di Milano tramite Milano&Partners, l’agenzia di promozione ufficiale – e mira a coinvolgere tutta la business community interessata e in particolare i C-Level dei settori banking, financial e digital services, IT, cybersecurity, PMI.

Il programma dettagliato è stato presentato il 29 settembre 2020 in occasione del terzo anniversario del Fintech District.

Alessandro Longoni, Head Fintech District ha dichiarato: Negli ultimi 5 anni sono nate più di 200 startup Fintech in Italia, il 45% delle quali è presente sul territorio di Milano. Aziende che stanno trasformando il mondo dei servizi finanziari e che hanno bisogno di un palcoscenico internazionale come il Milan Fintech Summit per mostrarsi a investitori, potenziali collaboratori e clienti, per crescere e confrontarsi. Per questa ragione, abbiamo deciso di aggiungere allo stream di conferenze del 10 dicembre, un’intera sessione di pitch, con 10 aziende italiane e 10 internazionali. L’apertura al resto del mondo è in un’ottica di open innovation e posizionamento di Milano come città “to starting-up in”. Gli investitori, provenienti da diversi paesi, saranno l’audience principale di questa sessione, cui potranno seguire momenti di contatto one-to-one.”

Cristina Tajani, Assessora a Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano, afferma: “Crediamo che un evento come il Milan Fintech Summit sia un’iniziativa valida per offrire a startup internazionali la possibilità di conoscere l’ecosistema milanese e entrare in contatto con gli investitori italiani. La crescita del settore passa anche attraverso l’attrazione di nuove idee, talenti e aziende che vogliano testare il proprio business model sul territorio. Ci auguriamo che le attività di match-making con gli investitori potranno essere un’occasione per far radicare anche startup internazionali a Milano.”

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!