Apple ha assunto un veterano del settore automotive, alimentando le speculazioni che la società sta lavorando allo sviluppo di una macchina elettrica. Come ha riportato il Wall Street Journal, all’inizio di luglio Doug Betts, ex manager di Fiat Automobiles Chrysler, ha assunto un ruolo nelle “operations” di Apple, secondo il suo profilo LinkedIn, che non offre ulteriori dettagli sul suo nuovo lavoro.

Betts ha trascorso quasi 20 anni nel settore automobilistico e ricoperto ruoli di gestione nei tre principali produttori di veicoli. Come vice presidente senior di Chrysler, era impegnato nel servizio e qualità dei prodotti. Prima di entrare in Chrysler, era a capo della total customer satisfaction per le Americhe di Nissan. Betts ha lavorato anche in Toyota, dove è stato responsabile della qualità e della gestione della supply chain di tre veicoli. Ha iniziato la sua carriera come direttore di produzione presso il produttore di pneumatici Michelin.

Anche se il percorso professionale di Betts è nel settore della produzione di automobili, dove sembra che Apple voglia entrare, il suo nuovo ruolo nella società potrebbe essere rivolto a un prodotto esistente. Apple non ha risposto alla richiesta di un commento sulla posizione Betts.

Negli ultimi mesi, Apple ha assunto personale proveniente dal settore automotive, alimentando le voci che aiuterà l’azienda a costruire un veicolo elettrico. Il team del progetto, il cui nome in codice potrebbe essere “Titan”, comprende l’ex capo del laboratorio di Ricerca e Sviluppo della Mercedes-Benz nella Silicon Valley, persone che in precedenza hanno lavorato per Tesla e ingegneri provenienti dal produttore di batterie elettriche A123.

Finora, Apple ha rilasciato solo vaghe dichiarazioni sulla possibilità di entrare nel business auto. Lo scorso maggio, a un evento, il senior vice president di Apple Jeff Williams ha dichiarato che le automobili sono “il top dei dispositivi mobili” e che l’azienda sta esplorando molti mercati diversi.