Supplean innova il facility management con un’innovativa piattaforma B2B

Facility Management Supplean

La qualità della vita riveste un aspetto sempre più importante nelle attenzioni delle persone, e questo vale anche nella vita professionale. La qualità dell’ambiente di lavoro, legata all’efficienza e al benessere, viene considerata fondamentale da quasi il 60% dei dipendenti.
Rendere l’azienda confortevole ed efficiente, insomma, è un aspetto essenziale della gestione, oggi ancora di più che in passato.

In questo contesto, il facility management diventa un aspetto strategico, finalizzato a migliorare sia l’efficienza aziendale, sia il benessere degli individui che la compongono. Spesso gestire una filiera di facility management moderna presenta elementi di complessità superiori rispetto al passato, dal punto di vista della qualità dei servizi e anche da quello della quantità dei medesimi, dei fornitori e in generale della complessità della supply chain. Insomma, rivolgersi ai fornitori tramite conoscenza diretta non è più sufficiente.

Qui entra in gioco Supplean, che si propone come alternativa ai metodi tradizionali per la ricerca di fornitori, la gestione dei lavori e delle commesse. Più in generale Supplean, startup nata da tre giovani imprenditori di Udine, si pone come uno strumento innovativo per la gestione del facility management, a partire dalla ricerca fornitori.

Una nuova visione della directory

Schermata iscrizione Facility ManagementIl principio alla base di Supplean è quello della directory specializzata, tradizionalmente uno degli strumenti più efficaci per permettere l’incontro tra domanda e offerta. Quello che rende innovativa l’offerta di Supplean, oltre a un modello di business freemium, molto usato dalle startup, è l’utilizzo di strumenti avanzati per la ricerca.

La scelta di fornire un’interfaccia agile, trasparente e flessibile infatti permette di identificare rapidamente i fornitori in elenco, capire quali servizi offrono e in quali zone operano, e in generale snellisce il processo decisionale.

Inoltre, alla base dell’indice di Supplean ci sono nuove soluzioni di intelligenza artificiale e machine learning che permettono di aggregare numerosi dati, fra i quali, per esempio, anche la reputazione dei fornitori presenti a catalogo.

Come funziona Supplean

Alla base di Supplean si trova un sistema a sottoscrizione freemium, che permette di accedere gratuitamente al motore di ricerca interno, che costituisce il punto di partenza ideale per l’azienda che voglia costruire la propria filiera di facility management.
Grazie al motore di ricerca e ai filtri presenti è possibile identificare in pochi minuti i potenziali fornitori. Ma la vera innovazione di Supplean inizia da questo punto.

Oltre a offrire le informazioni standard, infatti, Supplean svolge la funzione di aggregatore delle informazioni ufficiali. In questo modo è possibile accedere, in un solo strumento, a:

  • indicatori sintetici di solidità finanziaria
  • bilanci aziendali
  • visure camerali
  • informazioni sulle certificazioni in possesso delle aziende
  • brochure aziendali
  • modello 231
  • DURC

La presenza di questi documenti, oltre alle eventuali altre certificazioni presenti o necessarie per legge, rende il processo decisionale agile ed efficace, con un risparmio di tempo considerevole per quanto riguarda la ricerca delle informazioni.

Inoltre Supplean svolge anche il compito di registro fornitori, in cui ogni azienda può tenere traccia della propria supply chain, gestire le proprie relazioni e anche mettere a confronto i diversi fornitori in modo analitico.
Una nuova opportunità anche per i fornitori
La mission di Supplean è chiara: migliorare l’efficienza di un settore del mercato che sta conquistando un interesse sempre maggiore. Ma, soprattutto, garantire un livello di tracciabilità maggiore ai potenziali clienti, ai quali offre uno strumento agile ed efficace.

Supplean costituisce anche una nuova opportunità per le aziende fornitrici, alle quale offre la possibilità di inserirsi in una serie di nuove filiere controllate, tracciate e smart nelle quali raggiungere nuovi potenziali clienti interessati a svolgere i lavori con partner affidabili e di qualità.

CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.