Recensione di ClearOS, router software orientato alla difesa della rete

ClearOS è più di un router software. Si tratta di una soluzione di Unified Threat Management con più di 120 funzioni, tutte configurabili tramite una classica interfaccia web.

Schermata ClearOS firewall gratis open source

ClearOS è più di un semplice router. Si tratta infatti di una soluzione UTM (Unified Threat Management) che offre più di 120 funzioni, tutte configurabili tramite una classica interfaccia web.

Puoi trovare una tabella riassuntiva con tutte le caratteristiche di ClearOS nel nostro confronto tra i 5 migliori router/firewall open source.

Versioni di ClearOS

ClearOS è il sistema operativo scaricabile, mentre ClearBox è l’appliance hardware con al suo interno ClearOS pre-installato. C’è anche ClearVM, una soluzione di gestione che si può utilizzare per l’installazione e la messa in funzione su un server fisico di più macchine virtuali ClearOS, di altre distribuzioni di Linux e persino di varie versioni di Windows.

ClearOS 7 ha tre diverse versioni disponibili per il download che variano a seconda del supporto e delle funzionalità: Community, Home e Business. I prezzi di ClearOS Business variano dai 108 ai 1308 dollari all’anno a seconda del tipo di abbonamento sottoscritto; da notare però che alcune applicazioni richiedono pagamenti ulteriori. La soluzione ClearVM invece è offerta gratuitamente per un utilizzo limitato e con diverse opzioni a pagamento mensili per aumentare progressivamente le possibilità di utilizzo.

Il test di ClearOS

Abbiamo installato l’edizione Business di ClearOS (versione 7.2.0) su una macchina virtuale VirtualBox. Dopo un setup breve e semplice, bisogna configurare le interfacce di rete, per poi approdare a una console che mostra gli indirizzi IP dei PC in rete. In ogni caso è possibile accedere all’interfaccia web da un qualsiasi computer in rete.

La prima volta che accediamo a questa inferfaccia, siamo accolti da un altro breve setup per configurare le impostazioni principali, che includono la connessione di rete, la registrazione, i nomi di dominio e le applicazioni. Quelle più comuni, che comprendono anche DHCP, DNS e firewall, sono installate di default, ma si può scegliere fin da subito se installarne delle altre o se rimandare il tutto in un altro momento.

Sempre nell’interfaccia web compaiono quattro menu nella parte superiore dalla pagina. Dashboard ci porta direttamente a una visione generale e personalizzabile del sistema, mentre Marketplace serve per cercare ed eventualmente installare applicazioni aggiuntive. Support fa accedere alle opzioni di supporto e infine Root serve per cambiare la password di sistema o per effettuare il logout.

Sulla parte sinistra dell’interfaccia troviamo il menu principale con l’accesso alle applicazioni e alle impostazioni; in questo caso le voci tra cui scegliere sono Cloud, Server, Network, System e Reports. Da segnalare per tutte le pagine anche la presenza di un’icona a forma di libro che serve per consultare la documentazione online per una particolare app o per le impostazioni che si desidera configurare.

La nostra opinione su ClearOS

ClearOS è particolarmente ricco di funzionalità extra come web filtering, antivirus e un server RADIUS, anche se a differenza delle altre soluzioni manca di un valido captive portal.

Vai al confronto tra i 5 migliori router/firewall open source.

Prezzo: da 108 dollari
Pro: Molte funzioni, orientato alla sicurezza
Contro: manca di un captive portal
Info e download: ClearOS.com