L’importanza del 5G per il futuro dell’industria multimediale

Un nuovo studio commissionato da Intel analizza le ripercussioni che il 5G avrà nell’industria multimediale e sui ricavi derivanti dall’intera rivoluzione del 5G da oggi al 2028.

5g

In base al recente studio 5G Economics of Entertainment Report commissionato da Intel e condotto da Ovum, si prevede che nel corso del prossimo decennio (2019-2028) le società di contenuti multimediali e intrattenimento competeranno per conquistare una quota dei quasi 3 mila miliardi di dollari di opportunità di ricavi cumulati dal wireless. Le esperienze rese possibili dalle reti 5G rappresenteranno quasi la metà di questa opportunità di ricavi (quasi 1,3 mila miliardi di dollari).

“Il 5G scuoterà inevitabilmente il panorama dei contenuti multimediali e dell’intrattenimento. Rappresenterà un importante vantaggio competitivo se le aziende sapranno adattarsi. In caso contrario, rischieranno il fallimento o persino l’estinzione. Questa ondata di trasformazione 5G non interesserà solo singoli settori, e adesso è il momento giusto per tutti i decision maker aziendali di chiedersi: la nostra azienda è pronta per il 5G?” ha dichiarato Jonathan Wood, General Manager di Business Development & Partnerships, 5G Next Generation and Standards di Intel.

Il report prevede che già nel 2025 il 57% dei ricavi globali dei contenuti multimediali wireless sarà generato utilizzando le capacità ad altissima larghezza di banda delle reti 5G e dei dispositivi connessi al 5G. La bassa latenza di queste reti significa che nessun video si bloccherà o interromperà: lo streaming live e i download di file di grandi dimensioni avverranno in un batter d’occhio.

5g

Il report ipotizza le seguenti tappe di ricavi man mano che le reti 5G supereranno il 3G e il 4G offrendo nuove capacità:

  • 2022: quasi il 20% dei ricavi totali – 47 milioni di dollari su 253 milioni
  • 2025: oltre il 55% dei ricavi totali – 183 milioni di dollari su 321 milioni
  • 2028: quasi l’80% dei ricavi totali – 335 milioni di dollari su 420 milioni

Lo studio prevede inoltre che il 5G accelererà il consumo di contenuti (compresi contenuti multimediali mobili, pubblicità mobile, banda larga domestica e TV) e che migliorerà le esperienze con una vasta gamma di nuove tecnologie immersive e interattive, liberando appieno il potenziale della realtà aumentata, della realtà virtuale e dei new media. Il traffico medio mensile per abbonato 5G passerà da 11,7 GB nel 2019 a 84,4 GB al mese nel 2028 e, a quel punto, i video rappresenteranno il 90% di tutto il traffico 5G.

Le reti 3G e 4G evolute offrirebbero un’esperienza inadeguata, dato che la loro capacità non sarebbe sufficiente a gestire l’aumento del tempo di visualizzazione dei video, l’evoluzione dei contenuti a risoluzioni più elevate, il maggior numero di contenuti multimediali incorporati e le esperienze immersive. La previsione di 140 miliardi di dollari di ricavi cumulati (2021-2028) e l’espansione delle esperienze di realtà aumentata e di realtà virtuale potrebbero anche creare un canale interamente nuovo per i produttori di contenuti per raggiungere i consumatori.

Le applicazioni immersive e i new media raggiungeranno una scala senza precedenti entro il 2028, con previsioni di generare oltre 67 miliardi di dollari all’anno o il valore attuale dell’intero mercato globale dei contenuti multimediali mobili (video, musica e giochi) del 2017.

5g

Al di là dei contenuti multimediali e dell’intrattenimento, tutti i settori si devono adeguare ai cambiamenti radicali dell’ambiente aziendale, delle abitudini dei consumatori e delle aspettative del pubblico. Le aziende stanno cercando di immaginare come il 5G trasformerà e rivoluzionerà i loro settori, la società e persino la competitività globale, oltre ad iniziare a definire la loro strategia per abbracciare le capacità del 5G. Senza la promessa di ciò che il 5G può offrire, la crescita in molti settori potrebbe rimanere stagnante o addirittura diminuire.

Quando sono state lanciate le reti wireless 3G, nessuno avrebbe potuto prevedere come sarebbe stato il mondo mobile di oggi. Il 4G negli Stati Uniti ha generato settori interamente nuovi. Aziende come Airbnb, Uber, Netflix e Spotify non sarebbero state possibili senza la tecnologia 4G. “La domanda fondamentale è: che cosa non subirà l’impatto o l’effetto dirompente del 5G? La rete wireless di prossima generazione consentirà svariate innovazioni digitali, dall’informatizzazione degli oggetti fisici all’intelligenza artificiale, inaugurando un nuovo mondo entusiasmante per il quale i dirigenti aziendali e le nazioni devono prepararsi”, ha affermato Ed Barton, Chief Analyst di Entertainment Practice di Ovum.

Le reti 5G forniranno latenza inferiore (per essere più reattive), maggiore velocità (per spostare i crescenti volumi di dati che produciamo) e la capacità di espandersi oltre i computer e gli smartphone per includere il cloud e un intero nuovo universo di dispositivi (stimato in miliardi) connessi alla rete. Intel si trova in una posizione unica per potenziare l’intero ecosistema tecnologico 5G affinché supporti questa inondazione di nuovi dati.