reti 3g e 4g

AGCOM ha pubblicato il resoconto preliminare della campagna Misura Internet Mobile 2016, lanciata lo scorso anno per monitorare le effettive velocità medie delle reti 3G e 4G italiane di TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia. Il monitoraggio in esame, eseguito con uno smartphone Android 4G durante i giorni lavorativi, è partito il 24 ottobre 2016 e terminato l’8 marzo del 2017, coinvolgendo le prime 40 città italiane per popolazione.

Naturalmente, trattandosi di una media tra le varie velocità registrate, non mancano le eccezioni sia in negativo, sia in positivo, ma nel complesso è risultato evidente come la maggioranza degli italiani sia coperta sia dal segnale 3G (download massimo nominale di 42 Mbps), sia da quello 4G (download massimo nominale di 150 Mbps).

reti 3g e 4g

La più virtuosa sul 4G è risultata Vodafone (61% del traffico), seguita da TIM (58%), da 3 Italia (38%) e da Wind, fanalino di coda con solo il 29% del traffico generato dai propri clienti in 4G. Per il 3G invece al primo posto troviamo proprio Wind (71%), seguita da 3 Italia (62%), da TIM (42%) e da Vodafone (39%).

La velocità media in 3G registrata nelle città monitorate è stata di 9,5 Mbps in download e di 2,9 Mbps in upload, con il primo posto in classifica a livello regionale andato al Friuli Venezia Giulia (11,4 Mbps in download) e l’ultimo che è invece toccato alla Sardegna (6,8 Mbps).

Passando invece al 4G, la media è risultata pari a 27,7 Mbps in download e a 19,9 Mbps in upload, con Bologna prima città d’Italia (33,6 Mbps in download) e Napoli ultima (22,6 Mbps). Anche in questo caso, così come registrato per il 3G, il numero di abitanti delle città ha influito poco sui risultati finali, con un aumento generalizzato di 2,8 Mbps in download e di 0,6 Mbps in upload nelle città dai 200.000 ai 500.000 abitati.

WHITEPAPER GRATUITI