Banda Ultra Larga: le aree grigie frenano la 100 megabit

Nel 2020 la percentuale di diffusione della Banda Ultra Larga a 100 megabit sarà molto più bassa di quanto previsto per colpa delle aree grigie.

ftth

Il MISE ha aggiornato i dati di diffusione della Banda Ultra Larga (BUL) in Italia, che ha raggiunto il 42,7% delle case italiane divise tra un 38,1% con connessione fino a 30 Mbps e un 4,6% che è invece raggiunto dalla fibra a 100 Mbps.

Il prossimo anno questa percentuale dovrebbe salite al 62,5%, per poi toccare il 79,1% nel 2019 e il 100% nel 2020. In questo caso si parla di BUL a 30 Mbps, mentre quella a 100 Mbps nel 2020 dovrebbe fermarsi al 53,5% rispetto al dato del 85% preventivato inizialmente dal governo.

A pesare sul mancato raggiungimento di questo obiettivo è probabilmente la questione delle aree grigie, ovvero quelle zone del Paese che non sono a fallimento di mercato per la presenza di almeno una società che opera attraverso il rame e nelle quali è quindi difficile immaginare l’intervento dello Stato come per altre aree.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Banda Ultra Larga

Per raggiungere comunque gli obiettivi fissati per il 2020, sono previsti oltre cinque miliardi di euro di fondi pubblici nazionali, di cui 3,5 miliardi provenienti dal Fondo sviluppo e coesione e altri 1,8 miliardi di euro legati a programmi operativi (regionali e nazionali) 2014-2020.

Dall’analisi del MISE si scopre poi che la regione italiana più coperta dalla BUL è la Calabria, con 7 case su 10 raggiunte da una connessione ad almeno 30 Mbps; al secondo posto c’è la Puglia (68% di case raggiunte), seguita dalla Basilicata (54%), dalla Lombardia e dalla Sicilia (49%). Fanalino di coda per la Val d’Aosta, dove solo una casa su dieci è raggiunta dalla Banda Ultra Larga.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!