Windows Phone non è sulla via del declino. E’ quello che si potrebbe pensare, a seguito della riorganizzazione di Microsoft nella sua unità smartphone, recentemente annunciata, ma il CEO Satya Nadella ha messo in chiaro che non è così.

In un’intervista con ZDNet, durante una pausa della Worldwide Partner Conference, Nadella ha sottolineato più volte che il suo obiettivo è proporre nuove categorie di prodotti sulle quali i partner possano lavorare. Nel business dei telefoni, però, i partner non hanno seguito l’esempio di Microsoft.

Nadella sembra essere pronto a ogni possibilità. “Se ci sono molti OEM, seguiremo una strategia. Se non ci sono OEM, ne seguiremo un’altra”, ha detto il CEO riguardo al futuro di Windows Phone. Microsoft quindi andrà avanti, da sola o a fianco di partner hardware come HTC o Samsung, se si impegnano con la sua piattaforma.

La strenua difesa di Windows Phone conferma l’impegno della società nel sostenere nuove categorie di dispositivi. Nadella ha iniziato a parlarne già dal lancio del Surface Pro 3, quando ha praticamente detto che Microsoft vuole diventare un esempio per il settore hardware. Nell’intervista, Nadella ha spiegato che questa strategia ha portato verso lo sviluppo di applicazioni come Sway o Gigjam, dove Microsoft sta uscendo della gerarchia tradizionale di Office per creare applicazioni interdisciplinari.

Ha anche più chiaramente spiegato come la visione di Microsoft interesserà gli sviluppatori e i consumatori, in particolare nel settore mobile.

Nadella ha già caratterizzato Windows 10 come un sistema operativo che abbraccia diverse piattaforme hardware: PC desktop, notebook, tablet, telefoni, HoloLens e Xbox.

Nadella ha chiarito che vede Windows 10 Mobile come una parte dei miliardi di dispositivi Windows 10 che Microsoft venderà, non come un sistema operativo indipendente, come è ora Windows Phone 8.1. Questa è la chiave per attirare nuovi sviluppatori: farli lavorare su Windows, sviluppando nuove applicazioni che possono funzionare su PC, Xbox o HoloLens.

Uno dei principali obiettivi di queste applicazioni sarà il mercato business. Al momento della ristrutturazione, Nadella ha dichiarato che, nel settore smartphone, Microsoft si concentrerà su tre obiettivi: i dispositivi di comunicazione di fascia bassa, telefoni Windows di fascia alta e dispositivi aziendali che, a sorpresa, comprenderanno HoloLens.

Il messaggio è chiaro: Microsoft ha una strategia di lungo termine nel business degli smartphone, che comprende Windows Phone come parte di Windows 10.