Tablet marchiati Google? Non ne vedremo più

Google ha annunciato l’abbandono dei tablet tradizionali a suo nome, ma continuerà a realizzare laptop con Chrome OS e a supportare la gamma Pixel Slate.

tablet

Se stavate aspettando il Pixel Slate 2 o il Pixel C 2, abbiamo delle brutte notizie: Google infatti ha annunciato che non produrrà più tablet a suo nome. La grande G ha così confermato un report di ComputerWorld secondo cui la società di Mountain View si preparava a interrompere la produzione di tablet. Secondo ComputerWorld la decisione di Google è stata resa pubblica in una riunione interna questa settimana.

Un portavoce di Google ha dichiarato: Chrome OS è cresciuto in popolarità in un’ampia gamma di dispositivi con diversi form-facotr e continueremo a collaborare con il nostro ecosistema di partner su laptop e tablet. Per quanto riguarda la produzione in-house, ci concentreremo su nuovi laptop con sistema operativo Chrome OS e continueremo a supportare la gamma Pixel Slate.”

Pixel Slate

Una decisione forse inattesa ma che, a ben vedere, può essere accolta anche positivamente. Mentre gli smartphone Android e i laptop Chrome OS di Google sono tra i migliori del settore, i tablet lasciano molto a desiderare. Potrebbero sembrare ben fatti nei rendering, ma nessuno dei tablet consumer di Google è stato in grado di tenere testa a un iPad o a un Surface e Google non si è impegnata in un normale programma di aggiornamenti. Il Pixel C è stato lanciato nel 2015 e da allora non ha ricevuto alcun aggiornamento hardware e ha smesso di ricevere aggiornamenti Android oltre un anno fa con Oreo 8.1.

A dire il vero Google non è mai stata davvero convinta di Android su tablet e Chrome OS è decisamente più adatto per un form-factor in stile laptop convertibile. Google ha trasformato l’interfaccia utente di Chrome OS con la versione 70, offrendo interfacce distinte per un uso tramite tastiera e uno tramite touch, ma è innegabile che questo sistema operativo sia molto più orientato a un laptop che non a un tablet tradizionale. L’esperienza di molti utenti con Pixel Slate non è stata infatti delle migliori, nonostante l’hardware fosse davvero notevole.

Questa decisione di Google potrebbe inoltre aprire la strada a un nuovo Pixelbook quest’anno. Le voci di corridoio suggeriscono infatti che Google stia lavorando a un successore del suo laptop premium basato su Chrome OS e la dichiarazione appena citata lascia in effetti aperta la porta per un nuovo laptop. Se invece speravate in un Pixel Slate più piccolo o più economico, mettetevi pure il cuore in pace.