Apple ha ampliato la sua linea di iPad e, come previsto, ha annunciato un nuovo iPad Pro da 9,7 pollici. Il nuovo modello non sostituisce l’iPad Air 2, pur avendo più o meno lo stesso fattore di forma. Rappresenta piuttosto una via di mezzo tra le dimensioni dell’iPad Air 2 e le prestazioni del fratello maggiore da 12,9 pollici, rilasciato lo scorso autunno. Si colloca a metà strada anche dal punto di vista del costo: secondo il listino ufficiale di Apple, i prezzi partono da 439 euro per l’iPad Air 2, 689 euro per il nuovo iPad Pro da 9,7 pollici, 919 euro per l’iPad Pro da 12,9 pollici.

Apple ha anche aumentato le opzioni di archiviazione per entrambi i modelli di iPad Pro: i nuovi livelli di storage disponibili includono 32GB, 128GB e 256GB su entrambi i modelli.

Leggi anche: 5 motivi per cui il nuovo iPad Pro non può rimpiazzare un PC

Nel complesso, Apple ha completato l’offerta iPad con una gamma di tre fattori di forma (12,9 pollici, 9,7 pollici e 8 pollici) che ha davvero diversificato la scelta iniziale “one-size-fits-all” di sei anni fa. La casa di Cupertino può ora offrire una linea di prodotti che rispondono a diverse esigenze di utenti business e consumer. Ma questi prodotti possono davvero sostituire un computer tradizionale, come sostiene Apple?