La sfida del prossimo iPad Pro: sarà davvero un sostituto del PC?

Apple dovrà fare qualcosa di più per il nuovo iPad Pro a parte il nuovo design se vuole sfidare Microsoft e Samsung nel campo dei 2-in-1 con velleità produttive.

ipad pro

Nonostante i dati preliminari di IDC di cui abbiamo parlato qui, quella appena trascorsa è stata una settimana importante per i tablet. Innanzitutto, ancora prima dell’evento dedicato al Galaxy Note 9, Samsung ha svelato non senza sorpresa il suo nuovo tablet top di gamma Galaxy Tab S4. Pochi giorni dopo 9to5Mac ha portato alla luce un’icona di iPad Pro scovata nel codice dell’ultima beta di iOS 12 in cui il prossimo tablet Pro di Apple appare senza pulsante Home e con cornici estremamente sottili, senza poi parlare dell’uscita sul mercato del Surface Go di Microsoft.

I tre tablet avranno sicuramente specifiche target di pubblico diversi, ma ognuno di essi ha una cosa in comune: la produttività. Apple ha pubblicato annunci pubblicitari per mesi cercando di convincere la gente che iPad Pro è talmente potente da essere un valido sostituto di un PC “tradizionale”. E mentre iPad Pro offre un supporto opzionale per tastiera e stilo come il Galaxy Tab S4 e il Surface Go, rispetto ad Apple Microsoft e Samsung adottano un concetto di 2-in-1 più avanzato.

Apple avrà quindi bisogno di molto più delle cornici più sottili per fare in modo che il prossimo iPad Pro possa tenere testa a questi due concorrenti. Un nuovo design di iPad Pro che abbandona il pulsante Home è certamente interessante, ma avere più display a disposizione non renderà l’iPad più professionale di quanto lo sia ora. Il fatto è che quelli di Microsoft e Samsung sono “PC” più vitali rispetto all’iPad Pro. E se le ultime voci di corridoio sono indicative, questa situazione non è destinata a cambiare presto.

La transizione verso il PC

La maggior parte dei tablet Android è poca cosa rispetto anche a un modello non recentissimo come l’ultimo iPad mini, ma il Galaxy Tab S4 si distingue dalla massa. Con un processore Snapdragon 835, un display da 10,5 pollici, il supporto al Dolby Atmos e una batteria da 7,300 mAh, quello di Samsung è certamente un bel aggiornamento rispetto al modello precedente. Ma insieme a un nuovo design, che abbandona il tasto home, il Tab S4 ha un bel plus a proprio favore visto che non è necessario eseguire il normale sistema operativo Android Oreo.

Certo, non è possibile installare Windows o Linux, ma Samsung ha aggiunto il supporto per la sua interfaccia DeX in stile PC su Tab S4. Basta collegare il tablet alla tastiera Book Cover e otterrete un’esperienza di digitazione più che confortevole. Sarete inoltre in grado di lavorare in un ambiente in stile PC con un cursore, una barra delle applicazioni, finestre ridimensionabili e un multitasking drag-and-drop. Forse avrete già utilizzato DeX con i più recenti smartphone Galaxy top di gamma, ma Tab S4 è tutta un’altra cosa e va a colmare il divario tra PC e tablet senza togliere l’importante fattore portabilità del secondo.

Certo, anche con DeX dovrete usare app Android, ma Samsung ha creato una sorta di sistema ibrido, riorganizzando l’interfaccia per essere più simile a quella di Chrome OS che non a quella di Android. State sì utilizzando ancora app Android, ma potete interagire con esse come fareste su un PC. E invece di cornici più sottili, ci piacerebbe vedere Apple creare qualcosa di simile su iPad Pro.

Ancora più intelligente

Per quanto riguarda il fatto che iPad Pro sia un PC, l’unica cosa che lo rende simile a un computer è in realtà la Smart Keyboard. E anche con questa, quando la si collega all’iPad, tutto ciò che si ottiene, per usare le stesse parole di Apple, è “una tastiera a grandezza naturale per concretizzare i vostri pensieri e una cover duratura per la protezione quotidiana.” Un bel contrasto rispetto a ciò che Samsung promette di offrire con il suo nuovo tablet: “Galaxy Tab S4 funziona come un PC con una barra delle applicazioni, funzionalità multi-window e gesti familiari come il drag&drop. Quando si desidera avere un’esperienza simile al PC, basta avviare Samsung DeX tramite il pannello rapido e aggiungere una tastiera e un mouse compatibili con Android”.

Una differenza non da poco. Su iPad Pro la tastiera sembra riguardare solo il comfort, ma sul Galaxy Tab S4 è progettata per la produttività. Lo stesso vale per Surface Go, che vanta “tasti retroilluminati, spaziatura ottimale per una digitazione rapida e fluida e un trackpad in vetro extra-large per un controllo e una navigazione precisi.” Se Apple crede davvero che l’iPad Pro sia il futuro dell’informatica (e non siamo certo qui per contestare questa valutazione), il prossimo modello dovrà evolversi più profondamente e non solo per quello che riguarda il design.

Sono ormai passati otto anni e l’unico vero vantaggio di produttività tra l’ultimo iPad Pro e l’iPad originale è la possibilità di eseguire due app affiancate. Quando iOS 11 è arrivato, ha sicuramente rappresentato un salto da gigante per le capacità di produttività dell’iPad, ma Samsung e Microsoft hanno chiaramente idee più grandi per ciò che un tablet dovrebbe e potrebbe essere. Per Apple è più importante lavorare su iOS per iPad in modo che sia più potente di quanto non sia sull’iPhone, piuttosto che provare a creare una sorta di versione di prossima generazione del Mac.

2-in-1 è meglio di uno

Nonostante ciò iPad Pro è ancora il miglior tablet che possiate comprare. Ha un ottimo processore, un design fantastico e tantissime app ottimizzate in chiave tablet. Se però si tratta di sostituire un PC, il Surface Go e il Galaxy Tab S4 lo hanno praticamente già battuto.

Anche con il supporto per la tastiera e uno dei migliori pennini Bluetooth del settore, iPad Pro è ancora molto lontano da una macchina professionale, almeno rispetto ai suoi colleghi. La rivoluzione post-PC potrebbe essere iniziata con l’iPad, ma Samsung e Microsoft offrono soluzioni 2-in-1 migliori per le persone che vogliono vivere in entrambi i mondi. Insomma, il nuovo iPad Pro potrebbe avere un nuovo e audace design, Face ID e Animoji, ma fino a quando Apple non spingerà davvero sul lato PC non sarà mai niente di più di un semplice tablet.

WHITEPAPER GRATUITI

  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper

    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0

    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale GDPR

    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale Data Center

    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro