I tablet con tastiera staccabile – noti come 2-in-1 – sono diventati l’ultima moda nel mondo dei computer. Con questi dispositivi, gli utenti possono collegare tablet e tastiera per sostituire un computer portatile o utilizzare il tablet separatamente. La società di analisi IDC ha recentemente iniziato a chiamare i dispositivi ibridi “detachable” dopo aver usato il termine “2-in-1 di” per due anni.

Secondo la società di ricerca, i classici tablet stanno perdendo quote di mercato e verranno sostituiti dai detachable. Per il 2016, IDC prevede un calo delle vendite vicino al 6% rispetto al 2015. Successivamente, ci sarà una ripresa del mercato dei tablet soprattutto grazie ai detachable, passando dai 16,6 milioni di unità vendute nel 2015 a 63,8 milioni nel 2020.

L’arrivo di Windows 10 lo scorso luglio ha dato una spinta a questo trend”, ha dichiarato ieri IDC. Microsoft – con il suo Surface Pro 4 – e altri vendor stanno offrendo nuovi modelli detachable con sistema operativo Windows 10. Diversi modelli sono stati presentati il mese scorso al Mobile World Congress, anche se non sono ancora noti prezzi e disponibilità

La ragione per cui gli utenti preferiscono un detachable è che lo schermo più grande e la tastiera offrono migliori performance e permettono di andare oltre la navigazione e il consumo di contenuti”, ha dichiarato Jean Phillippe Bouchard, analista di IDC.

Bouchard ha anche osservato che i desktop e laptop sono considerati “vecchi” e gli acquirenti stanno cercando di qualcosa di nuovo.

Tutti nel settore riconoscono che i tradizionali personal computer, come desktop e notebook, saranno potenzialmente sostituiti dai detachable nei prossimi anni”, ha sottolineato Bouchard, “e questo è il motivo per cui quest’anno vedremo molti nuovi prodotti”.

La tempistica del lancio di Windows 10 – insieme al lancio del Surface Pro 4 – è stata perfetta per attirare altri fornitori, ma “Android non è fuori gara”, ha detto Bouchard. Attualmente, Google offre il Pixel C, con sistema operativo Android 6.0 e tastiera opzionale.

Bouchard e il collega Ryan Reith ritengono che se e quando Google allineerà Android con Chrome potrebbe offrire più dispositivi detachable. Anche Apple potrebbe espandere la propria offerta di detachable, ma nel frattempo Windows rimarrà la scelta privilegiata dagli utenti.

IDC prevede che Android avrà circa il 18% del mercato totale dei detachable tra il 2016 e il 2020, mentre Windows catturerà la maggior parte del mercato – 53% – quest’anno per arrivare a quasi il 75% nel 2020.

Nel 2016, iOS di Apple guadagnerà il 28% del mercato dei detachable, per poi scendere al 7,3% nel 2020.

Secondo le stime di IDC, nel 2015 i detachable hanno rappresentato l’8% del mercato globale e arriveranno al 30% nel 2020.