Con iPadOS 13, Apple ha reso più semplice prendere sul serio l’iPad come sostituto di un laptop, tanto che all’improvviso il mantra “What is a computer” non sembrava più così strano come l’anno precedente. Ma Apple potrebbe fare ancora meglio. iPadOS 13 ha rivelato una Apple disposta a includere funzionalità (come il supporto del mouse) che sarebbero sembrate impensabili negli iPad di due o tre anni fa. Proprio per questo Apple dovrebbe continuare su questa strada di avvicinamento alla sfera laptop, visto che i primi passi sono già stati fatti.

Abbiamo così pensato ad alcune aggiunte che potrebbero trovare posto in iPadOS 14. Non vogliamo che Apple sacrifichi l’identità dell’iPad come dispositivo con una maggiore versatilità rispetto, per esempio, a un Surface di Microsoft e quindi non vorremmo nemmeno poter avviare macOS su un iPad, ma se Apple adottasse queste cinque feature, scommettiamo che molti sarebbero disposti a considerare di abbandonare definitivamente il loro MacBook per un iPad (o iPad Pro)?

Un supporto migliore per il mouse

Potete finalmente usare un mouse con l’iPad e (sorpresa!) il mondo non è finito. Adesso è il momento di migliorarlo. Apple potrebbe iniziare permettendoci di cambiare il puntatore per farlo assomigliare di più alla classica freccia che troviamo sul Mac. Così com’è ora, Apple promuove il supporto del mouse su iPad come una funzione di accessibilità chiamata AssistiveTouch; quindi, invece di un vero puntatore, si ha difronte un grande cerchio che ha lo scopo di imitare un’impronta digitale. Considerando che potete essere molto più precisi con una Apple Pencil con la stessa interfaccia, non c’è motivo per cui Apple non possa rendere il design del puntatore dell’iPad più piccolo e più familiare.

Apple potrebbe anche introdurre il supporto per più pulsanti sui mouse e la possibilità di utilizzare la gesture per lo scrolling sul Magic Mouse 2. Sarebbe anche bello avere un modo per disattivare facilmente il menu AssistiveTouch quando abbiamo finito di usare il mouse. Alcuni utenti creano le proprie scorciatoie che compaiono nella sezione dei widget della homepage, ma il supporto del mouse per iPad è stato così ampiamente adottato che Apple dovrebbe includere uno switch on/off come collegamento all’interno del Control Center.

Migliore multitasking

Apple ha introdotto alcuni grandi miglioramenti al multitasking in iPadOS 13, ma in futuro ci piacerebbe vedere ancora di più. Il cambiamento più grande che vorremmo vedere è la possibilità di utilizzare il multitasking di Split View con app che non sono sul dock. Apple potrebbe probabilmente consentire ciò includendo l’opzione in un menu di azione rapida quando si tiene premuto il dito su un’app.

ios 13

Saremmo anche felici se Apple potesse trovare un modo per forzare un’app in Split View anche se l’app non la supporta ufficialmente. Apple potrebbe probabilmente farlo utilizzando l’interfaccia dell’iPhone di un’app. Allo stato attuale dovete in pratica sperimentare per vedere se un’app supporta Split View e alcune app perdono temporaneamente il supporto dopo che Apple ha rilasciato una grossa patch. Perché poi non allineare le finestre Split View l’una sull’altra anziché una accanto all’altra? Siamo certi che molti utenti troverebbero questa disposizione più utile e piacevole.

Migliore supporto per display esterni

Il multitasking non corrisponde solo al mescolare le app su uno schermo. A volte infatti si vuole lavorare su due schermi. Allo stato attuale Apple consente solo di eseguire il mirroring dello schermo del vostro iPad Pro 2018 su un altro display con una connessione cablata USB-C. È utile, ma ci si deve accontentare delle proporzioni native dell’iPad, anche se molti monitor contemporanei hanno proporzioni in 16:9. Di conseguenza si finisce a lavorare con spesse barre nere su entrambi i lati del display. Potete espandere le immagini in Foto per occupare l’intero schermo, ma l’effetto è “sconcertante” per quasi tutto il resto.

Prima di tutto, Apple dovrebbe lasciare che l’interfaccia iPadOS di base riempia l’intero schermo quando stiamo lavorando su uno schermo esterno. Se così fosse, ci starebbe bene se Apple “restringesse” l’interfaccia sull’iPad stesso in 16:9, visto che la maggior parte dell’attenzione sarà rivolta al monitor. In secondo luogo Apple dovrebbe permetterci di utilizzare uno schermo esterno come schermo secondario. Ancora una volta, con il design attuale, Apple sostanzialmente ci fa vedere su un monitor esterno ciò che vediamo sull’iPad e quindi, di fatto, stiamo ancora usando solo uno schermo. Apple avrebbe però bisogno di migliorare il supporto del mouse sull’iPad per rendere ciò possibile, perché la maggior parte dei monitor non ha input touch.

Supporto per più profili

Al momento potete utilizzare l’iPad solo come dispositivo per utente singolo, a meno che non stiate utilizzando un iPad di proprietà di una scuola. Apple dovrebbe invece estendere a tutti la possibilità di aggiungere più account su un iPad. La resistenza di Apple è particolarmente fastidiosa ora che sembra prendere sul serio l’iPad come un dispositivo che le persone possono usare negli ambienti di lavoro. E in quegli ambienti, le persone spesso condividono i loro dispositivi.

In un ufficio ad esempio si dovrebbe sempre resettare l’iPad che si usa se anche i nostri colleghi lo vogliono utilizzare, in modo che le nostre cose personali non finiscano all’attenzione di altri. La riluttanza di Apple ad aggiungere più account sembra quindi in contrasto con la sua famosa posizione sulla privacy. Se Apple è preoccupata del fatto che più account potrebbero compromettere la sicurezza del tablet, potrebbe dare a un account i privilegi di amministratore con il potere di resettare il tablet e forse anche di eliminare app particolarmente “grandi” su account secondari per guadagnare più spazio.

Swipe sulla tastiera widescreen

Chiudiamo con una feature minore ma sempre interessante. Apple, infatti, ha portato la sua tastiera a scorrimento QuickPath su iPad lo scorso anno, ma questa funziona solo con la tastiera mobile in miniatura che appare quando si fa un pinch-to-zoom su quella grande. Apple dovrebbe consentirci di utilizzare QuickPath anche sulla tastiera grande. Certo, forse sarà un po’ poco pratico farlo su un tablet come l’iPad Pro da 12,9’’, ma QuickPath sarebbe perfetta su un dispositivo come l’iPad mini.